CRONACA - MONDO

Strage dell'Isis in Bangladesh:
"Nove italiani uccisi dai terroristi"

"Sono nove le vittime italiane accertate finora" dell'attacco di ieri sera a Dacca.

Lo ha detto il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, parlando fuori dalla Farnesina, precisando che "le famiglie sono state avvertite".

La Farnesina informa che i connazionali deceduti nell'attacco terroristico di questa notte a Dacca sono:

Adele Puglisi, Marco Tondat, Claudia Maria D'Antona, Nadia Benedetti,

Vincenzo D'Allestro, Maria Rivoli, Cristian Rossi, Claudio Cappelli e

Simona Monti.

Si tratta del bilancio più pesante perl'Italia negli attacchi terroristici messi a segno negli ultimi anni.

Si è dunque concluso con l'uccisione di sei terroristi e la liberazione di 12 ostaggi il blitz delle forze speciali bengalesi nel ristorante di Dacca assaltato ieri sera da un commando dell'Isis composto da otto o nove uomini.

Fonti dell'esercito bengalese citate dai media locali parlano di almeno venti vittime civili, la maggior parte italiane e giapponesi.

Secondo le informazioni diffuse dal nostro ambasciatore a Dacca, Mario

Palma, nell'Holey Artisan Bakery si trovavano undici nostri connazionali e altrettanti giapponesi.

Secondo quanto dichiarato dal direttore delle operazioni militari dell'Esercito, il generale Nayeem Ashfaq Chowdhury, sarebbero stati risparmiati gli ostaggi che conoscevano il Corano, mentre la maggior parte degli ostaggi sono stati uccisi con armi da taglio. Testimoni avevano raccontato di aver visto uno dei terroristi del commando armato di spada.

Il premier Matteo Renzi ha parlato di «un'Italia ferita ma non piegata da questo folle attentato». L'impegno del Governo - ha precisato Renzi - sarà quello di assicurare vicinanza e sostegno alle famiglie colpite da questa barbarie e, nel contempo, di proseguire nelle linea di fermezza contro chi «pensa in questo modo di distruggere i nostri valori di civiltà e libertà».

IL BLITZ ANTI-ISIS

Oltre un centinaio di uomini delle forze speciali ha fatto irruzione nell'Holey Artisan Bakery, nel cuore del quartiere diplomatico della capitale, intorno alle 7.40 ora locale, le 3.40 in Italia. "Abbiamo ucciso almeno sei terroristi e l'edificio è stato messo in sicurezza, ma l'operazione è ancora in corso", ha detto il colonnello Tuhin Mohammad Masud, l'ufficiale responsabile dei commandos, secondo cui tra gli ostaggi liberati ci sono un giapponese e due cittadini dello Sri Lanka.

I terroristi, otto o nove, erano entrati nel locale, frequentato soprattutto da stranieri, intorno alle 21.20 ora locale, uccidendo due poliziotti e prendendo in ostaggio i clienti. L'attacco è stato rivendicato dallo Stato islamico, che sostiene di aver ucciso 24 persone.

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...