CRONACA - MONDO

L'incontro

Mattarella a Berlino: "Custodiamo la memoria delle barbarie subite dagli ebrei"

Prima tappa il monumento dedicato agli assassinati in Europa
angela merkel e sergio mattarella (ansa)
Angela Merkel e Sergio Mattarella (Ansa)

"Lo scorrere del tempo affida sempre più a questi luoghi il cruciale compito di custodire la memoria della barbarie, monito permanente affinché ciò che è accaduto non debba mai più ripetersi".

Così il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in un messaggio scritto sul libro del Memoriale in onore degli ebrei assassinati in tutta Europa.

"Confido che le coscienze delle nuove generazioni possano trarre ispirazione per un futuro migliore e libero da tali mostruose atrocità. - prosegue il capo di Stato - Tra Germania e Italia c'è una grande amicizia".

Mattarella è in visita a Berlino.

UNIONE EUROPEA - Sulla stessa lunghezza d'onda il capo di Stato tedesco, Frank-Walter Steinmeier: "Abbiamo bisogno che l'Italia dia un contributo all'Ue, che sia pronta alle sfide per affrontare il futuro. Sono fiero di avere al mio fianco un europeista italiano.".

BREXIT - Poi Mattarella sul nodo Gran Bretagna: "È motivo di rammarico per tutti. Noi rispettiamo le decisioni assunte, quelle in corso, quelle che saranno prese, ma sottolineiamo il valore dell'unità e dell'integrazione".

Questo il riepilogo della giornata del presidente della Repubblica.

Primo appuntamento, la commemorazione al monumento dedicato agli ebrei assassinati in Europa e a seguire la visita al Kulturfor, dove è esposta la collezione dei disegni di Botticelli che raccoglie opere custodite in Vaticano.

Poi al castello di Bellevue e, dopo aver ricevuto gli onori militari, terrà un colloquio con l'omologo tedesco, Frank-Walter Steinmeier, a cui seguiranno le dichiarazioni alla stampa.

Infine vedrà la cancelliera Angela Merkel e il presidente del Parlamento Federale, Wolfgang Schäuble.

Nel pomeriggio, prima di far rientro a Roma, parteciperà all'Haus der Kulturen der Welt, ossia la tavola rotonda Open Future per lo sviluppo del progetto Anthropocene in Italia: la cultura europea quale patrimonio del futuro e connettore fra arte, scienza e cittadinanza.

Un dibattito che avrà come obiettivo quella della partecipazione di artisti tedeschi all'evento di Matera capitale della cultura 2019.

(Unioneonline/M)

.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...