CRONACA - ITALIA

il bollettino

In Italia 593 casi, il 65% in Lombardia. Boom di guariti, in calo i decessi

I dati della Protezione civile
la sede della regione lombardia (ansa)
La sede della Regione Lombardia (Ansa)

Boom di guariti, nuovo calo dei decessi e terapie intensive sotto quota 500, come non accadeva dal 6 marzo. Gli attualmente positivi scendono sotto i 50mila. Tutti dati positivi, non fosse per i nuovi casi, il cui numero è molto simile a quello di ieri (593 contro 584) ed è tornato a risalire leggermente negli ultimi due giorni, soprattutto per via della situazione lombarda, dove si verifica il 65% dei contagi.

In Italia i casi totali sono 231.732, 593 più di ieri. Le persone attualmente positive sono 47.986, 2.980 in meno di ieri quando il calo era di 1.976.

Continua l'alleggerimento degli ospedali. Sono 489 i malati in terapia intensiva, 16 in meno di ieri: per la prima volta dal 6 marzo sono sotto i 500. Di questi, 173 sono in Lombardia. Calano anche i ricoverati con sintomi, di 350 unità, attestandosi a 7.379. I restanti 40.118 positivi sono in isolamento domiciliare senza sintomi o con sintomi lievi.

Boom di guariti dicevamo: sono 3.503, per un totale di 150.604 dall'inizio dell'epidemia. Sono invece 70 i nuovi decessi, che portano la triste conta delle vittime di coronavirus a 33.142.

I tamponi: 75.893, nuovo record, per un totale di 3.683.144 dall'inizio dell'epidemia.

La tabella del ministero della Salute
La tabella del ministero della Salute

REGIONE PER REGIONE - Sono otto le regioni senza vittime: Sicilia, Umbria, Sardegna, Valle d'Aosta, Calabria, Molise, Basilicata, Trentino Alto Adige. Quattro quelle a zero contagi: Umbria, Sardegna, Calabria, Basilicata. Complessivamente 14 Regioni hanno meno di dieci contagi.

Nel dettaglio - secondo i dati diffusi dalla Protezione Civile -, gli attualmente positivi sono 22.913 in Lombardia (-1.124), 6.072 in Piemonte (-392), 3.750 in Emilia-Romagna (-248), 2.025 in Veneto (-262), 1.380 in Toscana (-80), 1.145 in Liguria (-124), 3.405 nel Lazio (-83), 1.346 nelle Marche (-104), 1.012 in Campania (-134), 458 nella Provincia autonoma di Trento (-19), 1.395 in Puglia (-118), 1.145 in Sicilia (-173), 336 in Friuli Venezia Giulia (-20), 824 in Abruzzo (-42), 157 nella Provincia autonoma di Bolzano (-14), 33 in Umbria (+1), 200 in Sardegna (-15), 23 in Valle d'Aosta (-4), 170 in Calabria (-20), 34 in Basilicata (-2), 163 in Molise (-3). Risultano dunque in calo in tutte le Regioni e Province Autonome.

Quanto alle vittime, Lombardia 15.974 (+20), Piemonte 3.838 (+10), Emilia-Romagna 4.094 (+11), Veneto 1.898 (+3), Toscana 1.029 (+2), Liguria 1.445 (+7), Lazio 708 (+7), Marche 997 (+1), Campania 410 (+4), Provincia autonoma di Trento 462 (+0), Puglia 496 (+1), Sicilia 272 (+0), Friuli Venezia Giulia 333 (+2), Abruzzo 402 (+2), Provincia autonoma di Bolzano 291 (+0), Umbria 75 (+0), Sardegna 130 (+0), Valle d'Aosta 143 (+0), Calabria 96 (+0), Basilicata 27 (+0), Molise 22 (+0).

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}