CRONACA - ITALIA

il caso

Scontro Salvini-Sardine, la Lega "vince" la piazza di Bibbiano

Il questore: "Precedenza ai candidati ma al movimento sarà garantito un altro spazio"
matteo salvini e lucia borgonzoni (foto da facebook)
Matteo Salvini e Lucia Borgonzoni (foto da Facebook)

"Giovedì prossimo alle 18 sarò lì. L’avevo promesso a quelle mamme e quei papà: di andare, tornare, e portare speranza e dignità nella piazza di Bibbiano perché Bibbiano è una vergogna che grida vendetta".

Matteo Salvini e la Lega "vincono" il braccio di ferro sulla piazza del municipio della cittadina in provincia di Reggio Emilia, noto per l'inchiesta "Angeli e Demoni": la questura ha confermato la disponibilità al Carroccio, dal momento che gli spazi pubblici in campagna elettorale spettano prima ai partiti in corsa per il voto alle prossime elezioni regionali, in programma domenica 26 gennaio.

Alle Sardine verrà concessa per lo stesso giorno un altro luogo della cittadina reggiana, piazza Libero Grassi.

Ieri i responsabili del movimento avevano rivolto un appello a Salvini, chiedendogli di annullare il comizio per evitare di strumentalizzare politicamente il caso giudiziario: "Chiediamo il primo gesto di civiltà da parte della Lega in questa campagna elettorale. Lasciamo stare Bibbiano e parliamo di contenuti". Invito non raccolto dal leader della Lega.

Oggi le Sardine saranno in piazza a Bologna.

Per la manifestazione sono attese circa 30mila persone.

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...