CRONACA - ITALIA

Napoli

Stroncato da infarto durante una rapina: i figli di vittima e aggressore si abbracciano al funerale

Il commovente incontro è stato raccontato dal parroco durante l'omelia
il locale della famiglia ferrara poco dopo la rapina (ansa)
Il locale della famiglia Ferrara poco dopo la rapina (Ansa)

Una grande folla, e molta commozione, per i funerali a Napoli di Antonio Ferrara, salumiere del quartiere di Montesanto stroncato da un malore durante un tentativo di rapina lo scorso 6 dicembre.

Una cerimonia molto partecipata quella celebrata questa mattina nella chiesa di San Liborio alla Carità dal parroco don Michele Madonna, che ha anche voluto raccontare un particolare destinato a lasciare il segno: l'abbraccio, poco prima della funzione, fra il figlio di Ferrara e il figlio del rapinatore, il 46enne che si è costituito ieri pomeriggio alla Polizia.

"Un'ora prima che voi arrivaste qui - ha detto il sacerdote nella sua omelia - qui, in chiesa, è successo un piccolo miracolo. Un frutto di Antonio, suo figlio Pietro, si è incontrato con il figlio di questa persona, che ha chiesto perdono. Pietro lo ha abbracciato. Il gesto che ha compiuto, sia una spinta per tutti noi. Parlatene a casa, nelle scuole. Sia un esempio. Noi, popolo napoletano, abbiamo scelto la vita, la speranza, la pace".

Il tentativo di rapina e la conseguente morte di Antonio Ferrara, salumiere molto conosciuto nella zona, ha fortemente scosso la comunità del quartiere Montesanto, che giovedì sera si ritroverà a una fiaccolata, organizzata dallo stesso parroco in una lettera aperta ai fedeli, in ricordo del commerciante.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...