CRONACA - ITALIA

Femminicidio

Savona, la confessione: "Ho soffocato mia moglie perché ero geloso"

L'uomo ha ucciso la donna poi ha tentato di togliersi la vita
la casa in cui avvenuto il delitto (ansa)
La casa in cui è avvenuto il delitto (Ansa)

Ha confessato Marco Buscaglia, l'uomo accusato di aver ucciso la moglie a Boissano, Savona, pochi giorni fa.

Gelosia, depressione e scoramento lo hanno travolto, secondo quanto ha raccontato al magistrato.

La donna, Roxana Zenteno, 41enne originaria del Perù, è stata soffocata. I due hanno iniziato a litigare dopo che lui le ha fatto diverse domande, temendo che ci fosse un altro uomo. E quando lei ha confessato si è scatenata l'aggressione.

Prima l'ha uccisa, poi ha tentato il suicidio tagliandosi le vene. In base alla versione di Buscaglia, 47 anni, la loro relazione era profondamente cambiata da quando Roxana aveva iniziato a frequentare un corso per diventare operatrice socio sanitaria, impegno che la teneva lontana da casa e, per il marito, le sottraeva tempo da dedicare alla famiglia.

La coppia ha due figli di 13 e 10 anni.

(Unioneonline/s.s.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...