CRONACA - ITALIA

"Picchiato perché gay", 22enne preso a calci e pugni a Milano

il giovane aggredito (foto da facebook)
Il giovane aggredito (foto da Facebook)

Aggredito alla fermata del tram perché omosessuale.

È successo a Milano; a rendere nota la vicenda è la stessa vittima: Samuele, studente universitario di 22 anni.

In un post su Facebook il giovane ha raccontato di essere stato aggredito e preso a calci e pugni da un ragazzo mentre stava aspettando i mezzi pubblici.

"All'ora di pranzo sto andando a lezione e aspetto il tram a Porta Romana come ogni giorno, quando un ragazzo che non conosco mi urta mentre era al cellulare e non si è scusato. Così gli ho detto 'guarda dove vai!'. Mi guarda e mi dice 'frocio di m...', ma cosa vuoi" e continua a insultarmi, sputandomi più volte addosso davanti a tutti", si legge nel messaggio postato sul social network.

Il 22enne ha dichiarato che nessuna persona presente è intervenuta a difenderlo.

Poi l'aggressore lo ha seguito e dandogli "due pugni in faccia e un calcio al fianco".

Il giovane ha riportato una frattura scomposta alla mascella, per la quale verrà operato nei prossimi giorni, oltre che ferite alle ginocchia.

"So di non essere solo", si legge ancora nel post, "so che si deve e si può combattere l'omofobia. L'Italia può essere migliore".

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

COMMENTI

Sottoscrivi l'unione sarda
abbonati a L'Unione Sarda'
PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...