CRONACA SARDEGNA - CAGLIARI

Il ministro Lezzi a Cagliari: "Nessun taglio alla Sardegna"

"Alla Sardegna non intendo togliere nulla, il Patto per la Sardegna resta valido".

E ancora: "Non c'è il rischio che venga disimpegnata, al 31 dicembre, una parte dei fondi europei".

È rassicurante il ministro per il Sud Barbara Lezzi, dopo l'incontro a Villa Devoto con il presidente della Regione Francesco Pigliaru e una parte della Giunta.

L'esponente del governo è impegnata in un tour in tutte le regioni del Mezzogiorno, e la spesa delle risorse comunitarie è sempre uno dei temi centrali.

Ma a Cagliari, verificato il rispetto dei tempi di utilizzo dei fondi, la visita si sviluppa soprattutto sull'attuazione del Patto per la Sardegna, firmato due anni fa dal governo Renzi.

È a questo proposito che Lezzi afferma di "non voler togliere nulla" alla Regione, aggiungendo che "se ci sono dei nodi, bisognerà scioglierli per poter spendere i soldi e farli arrivare ai cittadini sardi. Nessuna intenzione di definanziare il Patto solo perché l'aveva fatto Renzi".

In quell'intesa rientra la metanizzazione dell'Isola: "Su questo ci sono diverse posizioni", ammette il ministro, rappresentante del Movimento 5 Stelle che ha già bocciato il progetto per l'arrivo del gas: "Ma non entro nel merito dei progetti, che devono seguire altri percorsi col ministero dello Sviluppo economico", ha aggiunto.

Il tweet del ministro Lezzi

Nell'incontro la Giunta ha sollevato molti problemi, a partire dai fondi per le periferie revocati dal governo: "Sul ripristino di quegli interventi - ha ricordato Lezzi - il premier Conte ha preso un impegno con l'Anci".

Quanto ai ritardi su alcuni piani per la viabilità, "sentirò su questo gli amministratori dell'Anas e di Rete ferroviaria italiana".

Rispetto alla recente bocciatura della rete ospedaliera sarda da parte del governo, il ministro ha rimandato al confronto con la collega titolare della Salute, Giulia Grillo.

Su questo, però, Pigliaru ha espresso a Lezzi "il disappunto per l'applicazione miope di un decreto che imporrebbe la chiusura di alcuni ospedali".

"Noi abbiamo le nostre ragioni - ha insistito il governatore - e le porteremo avanti fino in fondo. Altrimenti si aprirà un conflitto istituzionale, attraverso vari ricorsi".

A parte la soddisfazione per la conferma del Patto per la Sardegna ("si sta ai patti e si lavora assieme per sbloccare le varie situazioni") e la valutazione positiva sullo stato della spesa dei fondi Ue, Pigliaru è parso ottimista anche sulla metanizzazione: "Con la ministra abbiamo avuto un confronto laico e positivo; servirà un incontro al ministero dello Sviluppo economico, ma sono fiducioso sul fatto che il progetto vada avanti".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...