CRONACA - ITALIA

I funerali di Duccio Dini, a Firenze è lutto cittadino

duccio dini in uno scatto su facebook
Duccio Dini in uno scatto su Facebook

Firenze in lacrime. Questa mattina, alle 10, nella chiesa di Santa Maria a Cintoia, si sono svolti i funerali di Duccio Dini.

Il 29enne è morto lunedì scorso per le ferite riportate in un incidente stradale causato dalle auto di alcuni rom che si stavano inseguendo per un regolamento di conti.

Un grande e commosso applauso, dai tanti arrivati per dagli un ultimo saluto, ha accolto il feretro del ragazzo nella piccola chiesa. I funerali si sono tenuti in forma strettamente privata, per volere della famiglia.

Anche se il lutto della famiglia è quello dei fiorentini, sconvolti dall'enorme tragedia.

Così, per oggi, il sindaco gigliato Dario Nardella ha proclamato il lutto cittadino: è infatti prevista l'esposizione sugli edifici pubblici della bandiera della città a mezz'asta e segni di lutto sono presenti sui mezzi di trasporto pubblico.

L'invito del primo cittadino, inoltre, è stato quello di osservare nei luoghi di lavoro e nelle scuole ancora aperte un minuto di silenzio e raccoglimento in concomitanza con l'inizio della funzione funebre, nonché di abbassare le serrande di tutti gli esercizi commerciali per circa 10 minuti.

"Oggi ho indetto lutto cittadino per la tragica perdita di Duccio Dini - ha scritto Nardella su Facebook - Invito tutti ad osservare, nei luoghi di lavoro e nelle scuole ancora aperte, un minuto di silenzio e raccoglimento alle ore 10.00 in coincidenza con i funerali che si tengono in forma privata. Inoltre invito gli esercizi commerciali ad abbassare le saracinesche per 10 minuti, dalle 10.00 alle 10.10, e a osservare nei luoghi dove si terranno eventi pubblici di spettacolo o intrattenimento un minuto di silenzio. Firenze è unita più che mai nell'abbracciare la famiglia e gli amici di Duccio. Questo è il giorno del cordoglio. Ciao Duccio".

Il post del sindaco Dario Nardella

(Unioneonline/DC)

LA VICENDA:

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...