VIDEOGALLERY - SPORT

Sul Rally Italia Sardegna 2020 c’è ancora da raccontare

All'indomani del Rally Italia Sardegna, sesta data del Mondiale Wrc 2020, che prevede ancora due appuntamenti, uno in Belgio e l'altro a Monza, c'è ancora molto da raccontare. Il belga della Hyundai Thierry Neuville, classificatosi secondo assoluto al Ris 2020, nel pomeriggio ha twittato di aver donato quattromila Euro a "Clean Coast Sardinia" e ha ringraziato "tutti i volontari che oggi hanno partecipato alla raccolta di rifiuti che si è svolta presso la spiaggia di Platamona e Anna e Vittoria per averla organizzata".
Nel frattempo, lo stage della Ittiri Arena ha ospitato i test della Hyundai, che ha coinvolto i rivenditori del marchio coreano e alcuni media specializzati.
Il pilota ceco Martin Prokop che sulla Ford Fiesta Rs Wrc ha chiuso il Rally Italia Sardegna 2020 in quindicesima posizione, oggi si è invece spostato nell'oristanese per testare la vettura che impiegherà in occasione della prossima Dakar.
PORTO CERVO RACING - Week-end intenso, invece, per la scuderia Porto Cervo Racing, che ha collaborato con Aci, organizzatore del Ris con la collaborazione della Regione Sardegna, e offerto i propri portacolori come apripista. Sulla vettura numero 0 c'era il pilota Vittorio Musselli, navigato da Emanuele Inglesi, e sulla 00 c'erano Carlo Pisano e Giuseppe Dettori. "Un'esperienza che finirà nel cassetto dei ricordi più belli. Appuntamento al 2021, magari da pilota e non da apripista", ha commentato entusiasta Musselli.
Non è tutto. La scuderia smeraldina è salita sul gradino più alto del podio nella classe Rc3 con Andrea Coti Zelati e Fabrizio Musu (Citroen Ds3), quarantunesimi assoluti. "La gara non è stata facile, gli avversari erano molto forti. Grazie al mio navigatore, che mi ha tenuto calmo nei momenti più critici e al presidente della scuderia, Mauro Atzei, per l'accoglienza magnifica", ha detto Coti Zelati.
Nel fine settimana la Porto Cervo Racing ha offerto supporto, coi propri ufficiali di gara, all'Itu Triathlon World Cup Arzachena, tappa italiana del circuito mondiale World Cup di Triathlon svoltasi a Cannigione.
CARTOLINE E COMMENTI - Nel video rivediamo le immagini delle premiazioni dei vincitori, precedute dal minuto di silenzio che tutti piloti presenti alla premiazione hanno rispettato in onore della spagnola Laura Salvi e del siciliano Totò Coniglio, entrambi morti in prova nel weekend, la prima in Portogallo, il secondo al Rally Valle del Sosio (Agrigento). A seguire i commenti del presidente di Aci Sassari, Giulio Pes di Vittorio, del direttore generale del Rally Italia Sardegna, Antonio Turitto, del sindaco di Alghero, Mario Conoci e del presidente del Consiglio Regionale, Michele Pais.

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...