CRONACA - ITALIA

Nel Salento

Schiavi del web, si chiudono in casa per due anni e mezzo

Un'intera famiglia, mamma papà e due figli. Solo la piccola (9 anni) usciva per andare a scuola, il 15enne era in condizioni pietose
immagine simbolo (foto pixabay)
Immagine simbolo (foto Pixabay)

Segregati in casa due anni e mezzo per navigare su Internet. Nutrendosi di sole caramelle e merendine.

Il tutto grazie ad una pensione che permetteva al padre di non lavorare.

A raccontare l'incredibile storia di questa famiglia salentina è la Gazzetta del Mezzogiorno.

Mamma, papà e due figli, uno di 15 una di nove anni e mezzo.

L'unica ad uscire era la figlia minore: andava a scuola la mattina e usciva a fare la spesa per la famiglia che - come detto - si nutriva solo di caramelle e merendine. Il figlio maggiore aveva abbandonato gli studi.

Ad accorgersi della drammatica situazione familiare sono stati gli insegnanti della bimba, insospettiti dalla trascuratezza e della scarsa igiene della piccola.

Così in casa sono andati gli assistenti sociali, che hanno trovato una situazione igienico-sanitaria da far rabbrividire.

Il ragazzo di 15 anni in particolare era malnutrito e irrigidito dalla lunghissima inattività. È stato trovato con gravi infezioni ai piedi, per via del continuo utilizzo di scarpe di due numeri più piccole.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...