ECONOMIA

l'ex arsenale militare

Bonifiche a La Maddalena, Pigliaru: "Roma faccia presto" VIDEO

Il presidente della Regione lancia l'appello: "Il governo definisca il soggetto attuatore"

Manca un tassello fondamentale per sbloccare i cantieri di La Maddalena, che però non dipende dalla Regione: la nomina del soggetto attuatore.

Il presidente Francesco Pigliaru lancia l'appello al governo, e lo fa da Villa Devoto, dove oggi è stata formalizzata con un Protocollo d'intesa firmato dal Commissario straordinario governativo, Pigliaru, e dal sindaco Luca Montella, l'attività di collaborazione tra la Regione e il Comune di La Maddalena sulla bonifica ambientale e rigenerazione urbana dell'area, di rilevante interesse nazionale, dell'ex Arsenale militare.

"Abbiamo messo tutto l'impegno per raggiungere l'obiettivo - le parole di Pigliaru -. È stato un percorso lungo e complesso da cui abbiamo ottenuto i passaggi formali necessari e risorse importanti. Insieme al Comune abbiamo fatto la nostra parte e continuiamo a farla, comprese le bonifiche nello spazio d'acqua davanti all'ex Arsenale, ma manca un tassello che non dipende da noi".

"Il Governo deve ancora definire il soggetto attuatore, che come prevede la legge è necessario per mettere in sicurezza il sito e renderlo operativo dal punto di vista turistico e occupazionale. Chiediamo che questa decisione arrivi subito perché le risorse non possono restare ferme, devono trasformarsi in lavoro e prospettive di sviluppo per La Maddalena e per tutta la Sardegna, abbiamo aspettato fin troppo e ora non vogliamo che si perda neanche più un giorno".

La firma (foto Ufficio stampa Ras)
La firma (foto Ufficio stampa Ras)

"Il recupero e la riconversione previsti col G8 - ha detto il sindaco di La Maddalena, Luca Montella - erano la dovuta ricompensa per una parte della Sardegna che ha servito lo Stato per più di 200 anni. Dopo aver bandito la gara per 8 milioni, adesso abbiamo l'aggiudicatario e già un cronoprogramma preciso per l'esecuzione dei lavori che inizieranno a brevissimo".

L'ATTACCO DI DESOGUS - "Pigliaru - ha commentato il candidato alle Regionali del Movimento 5 Stelle, Francesco Desogus - chiama in causa il governo sul blocco dei fondi ma per quanto attiene alle risorse provenienti dal Patto per la Sardegna, la Regione dovrebbe fare richiesta al Ministero per il Sud, autorità competente sul Patto, affinché sia attivata l'assistenza di Invitalia come soggetto attuatore. Dubito fortemente che ciò sia avvenuto".

(Unioneonline/D)

IL SERVIZIO DEL TG DI VIDEOLINA:

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...