CRONACA - ITALIA

Aggrediscono un'anziana con un'ascia, arrestati due coniugi nell'Agrigentino

carabinieri
Carabinieri

Attimi di terrore per un'anziana donna a Licata, in provincia di Agrigento, che ha chiamato i carabinieri dopo essere stata aggredita con un'ascia.

Con un'accetta in pugno una coppia di sconosciuti si era presentata sull'uscio di casa della donna che, vedova, viveva sola.

A volto scoperto, i due "avevano subito fatto irruzione all'interno, minacciando con un'accetta la povera pensionata, la quale ha vissuto dei veri e propri momenti di terrore, consegnando ai due malviventi tutto il denaro di cui al momento disponeva in casa. Circa 100 euro in contanti il bottino del colpo. Poi la fuga dei due e la pronta richiesta di aiuto della vittima al 112", ricostruiscono gli investigatori.

I militari della Compagnia di Licata hanno soccorso l'anziana donna e sono risaliti ai due malviventi, un uomo e una donna.

"I sospetti si sono presto concentrati su una coppia di coniugi licatesi, M. A. 60enne, venditore ambulante e B.R, 52enne casalinga - spiegano dall'Arma -. I Carabinieri hanno localizzato la loro abitazione e dopo alcuni minuti hanno effettuato un blitz all'interno. È scattata subito un'accurata perquisizione, durante la quale è stata rinvenuta, nascosta dietro una bicicletta, l'accetta utilizzata per minacciare e rapinare l'anziana donna".

I due hanno ammesso il fatto e sono stati arrestati per rapina aggravata.

(Unioneonline/D)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...