Cultura » Suelli

Una nuova importante scoperta archeologica a Suelli

Giovedì 21 Dicembre 2017 alle 18:24 - ultimo aggiornamento Giovedì 21 Dicembre 2017 alle 21:41


Il ricercatore Pierluigi Montalbano (a sinistra) e il sindaco Garau

Una tomba prenuragica intatta riemerge dal sottosuolo nelle campagne di Suelli.

Nel piccolo centro della Trexenta l'anno si conclude all'insegna di una nuova grande speranza legata alla valorizzazione del territorio attraverso la promozione del turismo culturale e archeologico.

"È riemersa dal mistero del passato una nuova tomba dell'epoca prenuragica che ci apre un mondo di scoperte sensazionali, siamo davanti a un unicum nel panorama sardo", ha detto, raggiante, il sindaco Massimiliano Garau.

C'è anche molta casualità (oltre a una buona dose di intuito) nella recente importante scoperta fatta nell'altopiano di Suelli.

Alcuni giorni fa il professor Pierluigi Montalbano, appassionato studioso e ricercatore, durante una delle sue tante escursioni tra i siti archeologici della Trexenta ha notato la singolare struttura che timidamente fuoriusciva dal terreno.

Immediata la comunicazione al primo cittadino che, insieme al ricercatore, ha effettuato un sopralluogo preliminare dell'area e ha segnalato il sito alle autorità competenti.

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

2 commenti

  • machiavelli 22/12/2017 08:25:32

    La tomba megalitica, databile al 2500 a.C. costituisce l'anello mancante fra le Domus De Janas, di epoca neolitica finale, e le Tombe di Giganti, dell'età del Bronzo, realizzate dal 800 a.C. Si tratta di un ritrovamento straordinario che attribuisce a Suelli le qualità per diventare "fase culturale preistorica", contemporanea alle culture Monte Claro e Vaso Campaniforme.
  • machiavelli 21/12/2017 20:05:24

    La scoperta avvenuta giovedì 14 dicembre 2017 di una nuova tomba ipogeica megalitica nelle immediate vicinanze del sito archeologico di Pranu Siara, nel comune di Suelli, potrebbe aggiungere, arricchendola, la preistoria della nostra isola. Il sepolcro (identico) conosciuto, quello di Pranu Siara situato a circa 100 metri da quello scoperto giovedì scorso, fu violato negli anni Settanta e fu svuotato del suo contenuto da parte di tombaroli senza scrupoli.