Politica » Sinnai

Dimissioni in Giunta a Sinnai: la replica del sindaco Aledda agli ex Rossomori

Giovedì 12 Luglio alle 18:50 - ultimo aggiornamento Venerdì 13 Luglio alle 11:26


Matteo Aledda, sindaco di Sinnai

Il sindaco di Sinnai Matteo Aledda interviene con un suo comunicato dopo le dimissioni dell'assessore Stefania Atzeri e del passaggio in minoranza del consigliere Andrea Atzeni, ex Rossomori.

"Nell'aver preso atto, in sede di Consiglio comunale, delle dimissioni dell'assessore Stefania Atzeri e dell'abbandono dal gruppo dei consiglieri di maggioranza del consigliere Andrea Atzeni, mi è doveroso chiarire ai miei concittadini - dice Aledda - alcuni aspetti legati alle riflessioni esposte dallo stesso durante il suo intervento. Intendo innanzitutto chiarire che il lavoro svolto in questi primi anni è stato pienamente condiviso da tutti i gruppi costituenti la maggioranza, ed ora sta iniziando a dare i suoi frutti e a concretizzarsi in tutti gli ambiti previsti nelle linee programmatiche".

"Nel riordino della macchina amministrativa - aggiunge il sindaco Aledda - si è intrapreso un diverso assetto degli uffici dell'Ente e di conseguenza ci si è dotati di un piano assunzioni di prossima definizione. Si è dato avvio allo studio del PUC in adeguamento al PAI (fermo da cinque anni) nel quale i tecnici incaricati hanno già presentato la bozza del regolamento edilizio in fase di prima analisi degli uffici al fine della discussione in Consiglio comunale. Sono in corso diversi interventi volti a garantire sia lo sviluppo culturale con la messa in sicurezza di tutte le strutture scolastiche e sia verso una maggiore vivibilità complessiva del territorio e del patrimonio comunale con interventi mirati al miglioramento del decoro e fruibilità anche da parte delle persone in stato di disabilità. Molta attenzione è stata prestata al degrado della periferia attraverso la realizzazione di tutte le opere di urbanizzazione primaria nel PRU Serralonga ed alla sistemazione di parti viarie ancora in totale abbandono".

Nella sua nota Matteo Aledda sostiene anche che "l'attenzione alla cultura del movimento e dello sport non è stata meno, basta solo pensare, infatti, ai lavori in fase conclusiva della realizzazione del campetto in erba sintetica nella struttura sportiva di Bellavista e a tutti gli interventi di prossima realizzazione negli altri campi di Sant'Elena, che sono stati sempre e pienamente condivisi con tutti i gruppi della maggioranza. Alle iniziative pianificate per lo sviluppo agricolo, concretizzate da diverse azioni, per le quali si è in fase di utilizzazione di 400mila euro per la viabilità rurale, e non meno importanti le iniziative mirate all'allargamento delle superfici irrigabili tramite l'utilizzazione delle acque reflue del depuratore (autorizzazioni Ras in fase conclusiva) e delle acque del Consorzio di bonifica (questa già in essere). Prossimi a partire i lavori di sistemazione a verde di diverse aree di cessione intercluse nelle lottizzazione periferiche del centro urbano che porterà ulteriore lustro e decoro alle periferie. Prossima realizzazione di interventi migliorativi nel decoro e nella fruibilità della pineta per i quali si sta portando a termine la fase progettuale. Non di meno sono stati condivisi con tutta la maggioranza i primi interventi mirati allo sviluppo delle zone costiere di Solanas e Genn'e Mari attraverso diverse opere di sistemazione idraulica, stradale e di decoro delle stesse, in fase di progettazione per oltre un milione e mezzo di euro provenienti dalla Città Metropolitana. Finalmente, dopo anni, stanno partendo anche i lavori di restauro della chiesetta di San Giuseppe a Solanas. E tanto altro ancora è stato fatto da questa Amministrazione che nel loro complesso hanno marcato il cambiamento dell'amministrare nella concretezza e nei modi giusti e mirati posti in essere. In tutto questo, c'è stata la piena condivisione di tutte le forze politiche della maggioranza, nel solo esclusivo interesse dei cittadini".

Il sindaco Aledda dice anche che "in questo gran lavoro pienamente condiviso dal gruppo degli ex Rossomori nulla faceva presagire il repentino cambiamento di rotta. Non un disagio o un malessere manifestato in maggioranza, almeno sino a due mesi fa. Nessun dissapore con la Giunta comunale. Non una interpellanza o una proposta di emendamento posta all'attenzione del Consiglio comunale. Sarebbe grave, non solo per la maggioranza, ma per l'intera collettività, che motivi extra politici e ragioni personalistiche avessero influenzato le scelte e le decisioni del gruppo Sinistra Identitaria, ex Rossomori. Mi dispiace, mi dispiace molto. Mi dispiace in particolar modo per l'assessore Stefania Atzeri che ho sempre apprezzato per le sue ottime capacità. Mi dispiace per il consigliere Andrea Atzeni, per il quale nutro grande apprezzamento e stima. Auguro al gruppo Sinistra Identitaria un proficuo lavoro al servizio della collettività per il bene della nostra cittadina".

Raffaele Serreli

LA VICENDA:

 
nei riquadri stefania atzeri e andrea atzeni
Sinnai: fuori dalla maggioranza gli ex Rossomori. Dimissioni per Atzeri

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook