Calcio

Insulti a squadre e calciatori sui social, giro di vite: da quest'anno si rischia il Daspo

Venerdì 17 Agosto alle 10:36


La tifoseria rossoblù

Il Daspo non solo per i tifosi violenti, ma anche per i leoni da tastiera, quei tifosi soliti attaccare la propria o - più spesso - le altre squadre e calciatori sui social.

Lo hanno già ribattezzato il Daspo digitale, e dovrebbe servire a evitare tutta quella sequela di insulti gratuiti ormai in voga sui social network.

A emetterlo però non sarà il prefetto, ma la stessa squadra, che da quest'anno può avvalersi di un Supporter Liason Officer, un vero e proprio controllore digitale che monitora i commenti sulle pagine social ufficiali del club.

I provvedimenti che può prendere il Supporter Liason Officer sono diversi: da un semplice richiamo alla mancata emissione dei biglietti in vista dei match casalinghi alla negazione della possibilità di fare l'abbonamento. Un vero e proprio Daspo digitale, come accade per gli ultras violenti.

Poteri importanti dunque a questa nuova figura di cui si doteranno le società calcistiche: a volte il confine tra una critica accalorata e un insulto è molto labile, tanto che alcune curve già parlano apertamente di "laboratorio per la repressione del dissenso".

Una cosa è certa, i tifosi dovranno imparare a regolare i toni ed esprimersi civilmente se vogliono avere la certezza di poter continuare a seguire la propria squadra del cuore. Anche sui social.

(Unioneonline/L)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

12 commenti

  • LUVA61 20/08/2018 16:42:27

    Se critichi la società non ti fanno l'abbonamento ! Ah,Ha,Ah!
  • user236076 19/08/2018 11:18:52

    Mentre ci prendono in giro con una giustizia sportiva ridicola e compiacente,affari loschi e giuochi truccati,noi tifosi giä aviliti di nostro,non possiamo neanche piu imprecare contro i mercenari e sfaticati pedatori del circo. Cosi finisce il fenomeno calcio,come i selfie della merenda...adieu
  • pinofadda 18/08/2018 08:29:16

    User che cavolo c'entra la Democrazia con l'ignoranza e la stupidità???
  • user244527 18/08/2018 01:51:40

    Il Mega Almanacco N. 409 della Disney, verrà bannato dal web?
  • mortimermous 18/08/2018 00:32:59

    Le censure sono più pericolose, non tanto perché limitano la libertà di parola e questo è già grave ma perché sotto la cenere arde swmpre di più odio e cattiveria che si libererà in altri modi( pensiero che un filosofo disse nel 1800). Dalla storia non imparano nulla sono dei somari in storia!
  • sangiorgio 17/08/2018 22:14:22

    benissimo,finalmente si va nella direzione giusta, si può criticare il calciatore ma non offendere l'uomo, il discorso vale anche e sopratutto per gli arbitri
  • fransisceddu 17/08/2018 18:12:45

    Sbaglio,o i furiosi non ci sono più! Giusto😉🤪comunque a parte gli scherzi: certi provvedimenti mi sembrano ridicoli,capisco i Dasso,per chi fa casino,crea pericoli,ma non toglieteci il sale del tifo,si finisce a giocare a briscola,nei circolini🤮
  • user234904 17/08/2018 16:54:18

    ganasce digitali, ma siamo in democrazia?
  • Giano 17/08/2018 16:23:34

    E se uno grida "arbitro cornuto" gli danno l'ergastolo? Stanno diventando ridicoli.
  • Marcolijno 17/08/2018 13:27:28

    Se leggessero i commenti su questo sito farebbero tabula rasa, peccato che chi scredita qui allo stadio non ci mette piede