Altri sport » Provincia di Torino

L'ultramaratoneta Roberto Zanda è di nuovo in piedi: "È la mia rinascita"

Mercoledì 13 Giugno alle 17:48 - ultimo aggiornamento alle 18:53


Roberto Zanda all'arrivo al Cto di Torino

"Vivo quello come mi è successo come una rinascita, non come una tragedia".

A distanza di oltre quattro mesi dall'incidente canadese in cui ha perso mani e piedi, rimasti congelati durante un'ultramartatona sulle nevi dello Yukon, Roberto Zanda è ricomparso in pubblico.

Lo ha fatto nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta all'ospedale Cto della Città della Salute di Torino, dove per la prima volta i medici hanno parlato della sua ripresa e delle protesi che Zanda ha finalmente svelato.

A fornirgli due piedi artificiali altamente performanti e una mano bionica è stata l'Officina Ortopedica Maria Adelaide. Z

anda, cagliaritano, 60 anni, ha subito stupito tutti per la rapidità di apprendimento nell'utilizzo dei nuovi strumenti, con i quali non nasconde l'ambizione di tornare a gareggiare.

"La mano destra di Roberto è stata amputata all'altezza dell'avambraccio, in modo da poter procedere all'applicazione della protesi bionica", ha spiegato Bruno Battiston, direttore della struttura di Chirurgia della mano e arto superiore del Cto, il chirurgo che l'ha operato.

 
zanda in ospedale
La forza d'animo di Zanda: scherza in un video prima dell'operazione

 
zanda dopo una delle sue imprese
Zanda, l'annuncio dell'ironman cagliaritano: "Tornerò a correre"

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

4 commenti

  • Brent 14/06/2018 16:00:11

    Eh vabbè cosa ci dobbiamo fare il signor Zanda è diventato un eroe nazionale perché ha perso mani e piedi in un incidente, che tra l'altro è stato causato per lo più da se stesso e dalla sua superficialità, chi invece è vittima di malattie o incidenti senza colpa e nonostante tutto con coraggio va avanti e da veramente una lezione di vita agli altri, queste persone non sono famose solo perché a differenza di Zanda non sono andate fino in Alaska convinti che fosse come andare sul Bruncuspina
  • gioiello 14/06/2018 15:21:23

    GRANDISSIMO UOMO,lo ha dimostrato con la sua passione e ora con la forza della rinascita. Vive sempre la sua vita,sicuramente con meno mediocrità rispetto a tanti commentatori. Forza,hai tanto da insegnare
  • pierolog 14/06/2018 11:58:09

    la spettacolarizzazione di questa tragedia disturba un po', sarebbe stato meglio un comportamento più sobrio
  • user214992 13/06/2018 19:32:24

    ma trovarsi qualcosa di piu intelligente da fare?