Calcio » Cagliari

Padoin, l'uomo dell'equilibrio su cui conta il Cagliari

Giovedì 09 Novembre alle 13:39


Simone Padoin

Un Talismano per tutte le occasioni. Se è vero che il Cagliari si butta a destra, con le sintonie perfette tra Filippo Romagna, Nicolò Barella e Paolo Faragò, dall'altra parte la certezza è Simone Padoin, l'equilibratore di casa rossoblù.

Esterno o mezzala, il pendolino di Gemona del Friuli non sbaglia un colpo. "Lopez mi ha dato piena fiducia e mi vede come esterno o interno a sinistra. Ruoli che a me piacciono".

Padoin, da perfetto soldatino, a ogni richiesta ha una sola risposta: "Obbedisco".

SEMPRE PRESENTE - Alla faccia della carta d'identità, che dice 33 (anni), Padoin è il sempre presente del Cagliari, da Rastelli a Lopez. Il tecnico di Torre del Greco gli aveva preparato l'abito da terzino destro nella difesa a quattro, quella con due adattati sugli esterni.

La guida di Montevideo lo ha portato dall'altra parte, alzando di qualche metro il raggio d'azione. Senza chiedergli la spinta poderosa che, a destra, garantiscono Faragò e Barella. Padoin regala equilibrio e, quando c'è la possibilità, idee luminose. Col Verona, due cross dal suo piede e una pennellata mancina per la testa di Pavoletti, abbonato all'assist dalla fascia opposta, disinnescata dalla parata di Nicolas.

Dove non arrivano gambe e polmoni, spazio all'esperienza, che ti fa capire quando sprintare e quando tenere botta. Quanto basta per garantire la giusta copertura della zona. Sull'esterno, come con Lazio, Torino e Verona, o più accentrato, come col Benevento.

IL SOPRAVVISSUTO - Delle quattro Grandi Firme sbarcate in Sardegna lo scorso anno, Padoin è l'unico che ha concesso il bis. Toccata e fuga per Bruno Alves, Mauricio Isla e Marco Borriello, bastimenti carichi di gloria, trionfi e titoli.

Lui ha preferito rimanere a Cagliari, senza far pesare i cinque scudetti, le due coppe Italia e la Supercoppa vinti al servizio della Vecchia Signora. Perché l'ex ragazzo del Friuli è uno che guarda avanti e mette il lavoro prima di tutto. Esempio in campo e fuori, poche parole ma sempre con un obiettivo ben preciso. E anche un uso dei social dove il gruppo è al primo posto.

Ecco perché su Instagram, dopo il 2-1 al Verona, ha ricordato: "Prestazioni di squadra come questa devono farci comprendere che la strada che abbiamo intrapreso è quella giusta! L'autostima cresce e i risultati lo dimostrano. Guardiamo avanti con fiducia".

I compagni ascoltano e anche Lopez sa di poter contare su una presenze importante all'interno dello spogliatoio.

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile.

18 commenti

  • margiani3 13/11/2017 09:38:53

    Non mi sentirai mai esultare per nostre sconfitte o augurare voli pindarici alla mia squadra del cuore. Scusatemi ma non riesco. Riguardo la società stai pure sul tuo pensiero io tirerò le somme tra qualche anno anche perchè Cellino ha avuto 20 anni per farci crescere Giulini è solo al quarto anno di gestione. Ne riparleremo tra 5/6 anni. Una cosa vi dico: Che secondo me questo è molto più legato al CASTEDDU di quanto non lo sia stato Cellino per 20 anni. La barca che affonda non si abbandona
  • margiani3 13/11/2017 09:33:59

    sangiorgio 11/11/2017 14:51:24 Sono sicuro che se abbiamo usato la parola" idioti" e perchè sicuramente siamo stati provocati a oltranza. Ovvio, non è una giustificazione ma sicuramente te e qualcun' altro ci avete messo del vostro per farci perdere le staffe. Poi una casa e pensarla diversamente, un a cosa e andare contro la società a prescindere. E questo che c da abbastanza fastidio quando si vede solo il negativo e questo non è obbiettivo. Cmq ribadisco che quello che mi importa è la squada
  • sangiorgio 11/11/2017 15:02:25

    margiani3 10/11/2017 15:29:31, e comunque non ho cambiato certo idea sulle scelte societarie, certo,è meglio dirlo con altri toni, però visto che siamo in argomento non mi andò giù il fatto che una parte della tifoseria criticò aspramente cellino ( ultimamente con ragione) per poi accettare le stesse cose dalla nuova società,a volte meglio lasciare l'orgoglio a parte, e ammettere che il bene della squadra non sempre è stato fatto, e se non basta dirlo,bisogna urlarlo, finchè si corregga il tiro
  • sangiorgio 11/11/2017 14:51:24

    margiani3 10/11/2017 15:29:31 Io il massimo dell offesa che ho usato con te è stato chiamarti @acquasangiorgio. a dire il vero,ogni tanto tu, Zio Franco e kasteddu, usavate la parola idioti con troppa superficialità, rivolta a chi la pensava diversamente da voi sulla gestione societaria, diciamo che la cosa mi infastidiva abbastanza, ma a volte devo dire,esageravo per tenere viva la discussione,conoscendovi di persona nn mi sarei mai permesso in nome del calcio,di mancarvi di rispetto e offend
  • margiani3 10/11/2017 18:21:45

    ben venga il richiamo della redazione perchè si stava superando il limite dell indecenza.
  • margiani3 10/11/2017 18:20:25

    sangiorgio 10/11/2017 13:13:56 Se devo essere sincero non è un giocatore che mi fa impazzire diciamo che messo a centrocampo fa meno danni che in difesa. Vero un pò mi sono ricreduto anche se lo considero da panchina e all' occorrenza da subentro. Lopez ha rimesso i giocatori nei loro ruoli naturali per cui rendono meglio si divertono e non si innervosiscono. Per il resto te t lasciavi prendere la mano particolarmente. la mia massima offesa era quella di @acquasangiorgio
  • margiani3 10/11/2017 15:29:31

    sangiorgio 10/11/2017 13:17:11 Ultima cosa mi fa piacere t sia accorto che a volte perdi d vista l' obbiettivo di questo forum. Io il massimo dell offesa che ho usato con te è stato chiamarti @acquasangiorgio. Spero sia nata una nuova "amicizia" SCETTI CASTEDDU Ps ora forse hai capito il senso del mio grido
  • margiani3 10/11/2017 15:25:38

    sangiorgio 10/11/2017 13:13:56 Noto che quando si parla della squadra tralasciando le vicende societarie c si trova spesso d' accordo. A me quello che interessa e la squadra sono un tifoso non un addetto. Ovvio che vorrei il meglio per il CASTEDDU ma è già un miracolo se esistiamo ancora, visti gli esempi Parma Hellas Livorno Palermo che sicuramente se la passano molto peggio. Detto questo vero Padoin l' ho sempre criticato ma ultimamente fa meno danni lontano dall' area
  • sangiorgio 10/11/2017 13:17:11

    margiani3 10/11/2017 11:36:37 Volevo fare i complimenti alla redazione...... mi associo ai complimenti, spesso ci si lascia prendere la mano perdendo di vista l'obiettivo che è di dialogare,unire senza mai esagerare
  • sangiorgio 10/11/2017 13:13:56

    margiani3 10/11/2017 10:04:13appena letto l'articolo ho subito pensato ai tuoi commenti non certo lusinghieri su padoin, che io condividevo fra l'altro, vedo che tutti sono e siamo sorpresi dal cambio di rendimento,sicuramente per il cambio di ruolo che lopez gli assegna,un'altra prova provata dei danni che rastelli stava combinando, restava un altro pò, avrebbe distrutto tutta la rosa, certo bisogna aspettare avversari più tosti, ma sembra che il sole può sorgere anche per il cagliari,attendiamo