Economia » Sarroch

Sarroch, troppi cervi: gravi danni alle aziende agricole

Giovedì 09 Novembre alle 18:56 - ultimo aggiornamento alle 19:28


Un cervo

La sovrappopolazione di cervi nella parte occidentale del sud Sardegna sta diventando un problema, oltre per il mondo agricolo, anche per gli automobilisti.

Lo dimostra anche l'ultimo incidente che ha interessato questo pomeriggio un automobilista nella statale 195 nei pressi di Sarroch.

Un fenomeno fuori controllo quello della fauna selvatica che non riguarda solo i cervi ma anche cinghiali, cormorani, nutrie, cornacchie, il cui numero è aumentato in modo esponenziale.

Coldiretti denuncia da tempo questa "calamità" per il mondo agricolo, perché stanno distruggendo i pascoli e le diverse colture causando danni ingenti.

Problema che si è accentuato quest'anno perché gli animlai si stanno riversando, di più rispetto agli anni scorsi, verso le aziende agricole alla ricerca di acqua e di cibo. Ma dalla campagna il problema si è allargato anche alle città, con cinghiali che sono arrivati ad attaccare una donna in pieno centro ad Alghero, oltre a rendere ancora più insicure le strada per gli automobilisti.

"Purtroppo non è il primo incidente - sostiene Fabio Cois Presidente Coldiretti Sarroch - ed è necessario, come chiediamo da tempo, un censimento dei selvatici ed un monitoraggio costante del fenomeno evitando le sovrappopolazioni che creano dei danni non solo alle imprese agricole ma anche all'ecosistema".

L'INCIDENTE:

 
l auto dopo l incidente
Sarroch: cervo investito e ucciso da un'auto. Ferito il conducente

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook