Economia » Italia

Evasione fiscale: nelle casse italiane mancano 87 miliardi di euro ogni anno

Lunedì 25 Settembre 2017 alle 10:59 - ultimo aggiornamento Lunedì 25 Settembre 2017 alle 13:46


Immagine simbolo

Ammonta a quasi 87 miliardi di euro l'anno il totale dell'evasione fiscale in Italia.

Nel periodo 2010-2015 la somma complessiva del gettito sottratto alle casse dello Stato è stato pari rispettivamente a 83 miliardi, 90,2 miliardi, 86,9 miliardi, 87,5 miliardi, 89 miliardi e 85,2 miliardi.

Irpef e Iva sono le imposte più evase: la tassa sui redditi registra mancati versamenti medi per 30,7 miliardi, mentre quella che riguarda i consumi 35,5 miliardi.

Questi i dati contenuti in un rapporto del Centro studi di Unimpresa, che ha analizzato la Nota di aggiornamento del Documento di economia e finanza approvato sabato dal consiglio dei ministri.

"Le tasse vanno pagate e onorare le scadenze col fisco è un dovere di tutti i contribuenti sia famiglie sia imprese. Tuttavia, quando si osservano dati sull\'evasione fiscale, non si possono ignorare alcuni aspetti. Come il fatto che una parte dei soggetti che decide di non versare imposte e tributi nelle casse dello Stato lo fa per necessità, talora per la mancanza assoluta di disponibilità talora per far fronte ad altri pagamenti. Ciò vale per le famiglie e vale soprattutto per le imprese. L'imprenditore che non paga, spesso dirotta il denaro al pagamento degli stipendi o di altri fornitori magari artigiani, piccole aziende o professionisti", ha commentato il vicepresidente di Unimpresa, Claudio Pucci.

(Redazione Online/F)

 
paolo gentiloni e pier carlo padoan
Dal contratto degli statali agli incentivi alle imprese: ecco la manovra

 
il premier paolo gentiloni
Def: crescita Pil rivista al rialzo, + 1,5%. Gentiloni: "Manovra non sarà depressiva"

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

2 commenti

  • Shaggy66 26/09/2017 11:03:06

    E' vero, pagare le tasse è un dovere civico, ma vogliamo anche parlare dei crediti miliardari che vantano le imprese private che lavorano con la PA? E vogliamo dire che sulla fatturazione di quei lavori non pagati lo stato esige le imposte subito? Vogliamo dire che la compensazione tra credito e debito non viene accettata? Vogliamo dire del disastro della fatturazione elettronica? La triste verità è che abbiamo imposte da paese nordico e servizi e burocrazia da terzo mondo.
  • BolluTottu 25/09/2017 15:34:17

    Ecco uno dei temi che meriterebbero l'attenzione della politica. A parte i governi di destra (Berlusconi) e di centro-destra (Monti, Letta, Renzi e Gentiloni) che non hanno mai fatto nulla per contrastare l'evasione fiscale, gli innovatori del m5s cosa propongono? Per ora non hanno nulla da dire e da ridire perché l'opinione pubblica è assente e, quindi, non emerge un malcontento da cavalcare. Ma, in prospettiva delle elezioni, cosa si vuol fare?