Cultura » Cagliari

Cagliari, consegnati a 12 migranti i "passaporti" per l'università

Mercoledì 25 Luglio alle 11:53 - ultimo aggiornamento alle 12:30


I migranti con il rettore Maria Del Zompo

L'unica preoccupazione è mettersi in salvo: nessuno di loro, quando scappa dal proprio Paese, si preoccupa certo di portare con sé i documenti che certificano il percorso di studi.

Eppure, tra i richiedenti asilo, ci sono tanti giovani che hanno studiato, che addirittura hanno conseguito una laurea nel loro paese.

Dodici migranti hanno ricevuto oggi dalle mani della rettore dell'Università di Cagliari Maria Del Zompo il "passaporto" europeo che consente loro di studiare nelle università del Vecchio continente.

L'ateneo cagliaritano è il primo in Italia a offrire questa possibilità: gli studenti sono stati esaminati da una commissione internazionale che ha valutato le loro conoscenze. Un esame superato da dodici dei sedici candidati. Ragazzi che hanno conosciuto l'orrore della guerra o della fame nei loro paesi. Che hanno vissuto le indicibili sofferenze patite nei campi di detenzione libici e il terrore della traversata del Mediterraneo a bordo di imbarcazioni fatiscenti. E che ora potranno costruirsi un futuro qualificato in Italia.

IL VIDEO CON L'INTERVISTA AD UNO DEI MIGRANTI:

L'INTERVISTA AL RETTORE, MARIA DEL ZOMPO:

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

22 commenti

  • Chiara_71 26/07/2018 19:03:44

    @gradisar, sì certo l'avevo capito ma ho pensato che il mio messaggio potesse essere frainteso
  • Utente_US 26/07/2018 18:42:19

    Riporteranno il loro bagaglio culturale acquisito qui presso i paesi d'origine?
  • gradisar 26/07/2018 18:23:32

    Chiara_71, no ma io non intendevo rispondere a quell che hai scritto tu. Volevo solo far sapere che chi paga le tasse universitarie è perchè evidentemente ha un isee alto, dunque non è certo in stato di indegenza, tutto qui. Come ha scritto anche 0000001 a Cagliari l'università non fa pagare le tasse a chi ha un basso isee ed è regolare con gli esami dati
  • Chiara_71 26/07/2018 11:24:00

    user0000001 dall'insulto facile, il razzista sei tu che accetta e applaude in maniera acritica qualunque iniziativa x gli immigrati. @gradisar, col mio precedente commento non intendevo implicare che un isee basso indichi che non si dichiarano le tasse ma che spesso chi ha un lavoro normale rientra comunque in fascia medio/alta
  • Chiara_71 26/07/2018 11:15:32

    user0000001 una famiglia normale che dichiara le tasse in toto non ha nessuna agevolazione perché rientra comunque in fascia medio/alta. Secondo, quelli sono fondi che dovrebbero essere spesi x i RIFUGIATI! Non x chi semplicemente arriva in barcone, dato che alcune nazionalità dei beneficiari non indicano certo zone di guerra o di estrema povertà. Tanti marocchini studiano con le borse di studio regolari, con tutta la documentazione in regola. Questa non è integrazione ma discriminazione
  • user0000001 26/07/2018 09:28:54

    Sono piu' che sicuro che molti di voi acuti commentatori avete gridato allo scandalo per la bufala della donna salvata in mare che aveva lo smalto sulle unghie. Mi rivolgo a voi che avete condiviso quella fesseria e vi siete fatti il fegato marcio per una bufala: non avete provato un po' di vergogna quando avete scoperto si trattasse di una bufala? No, voi siete per la linea dura, per il "siamo tutti con te, salvini". E non provate vergogna per le fesserie che dite. Che pena, che pena...
  • user0000001 26/07/2018 09:25:23

    ... no, perche' ci dobbiamo lamentare sempre e comunque. Se li vediamo buttati per strada e nelle piazze, giustamente, ci lamentiamo del degrado. Se delinquono ci lamentiamo, ovviamente, lo stesso. Pero' se stiamo facendo la cosa giusta dandogli una opportunita' che portera' benefici a noi e a loro - li fai studiare, crei cultura, menti pensanti, etc etc... beh no, anche li voi trovate qualcosa di sbagliato. Poi offendetevi pure quando vi chiamano razzisti e ignoranti.
  • user0000001 26/07/2018 09:22:35

    per chi chiede da chi e' finanziato: lo dice il rettore dell'universita' di cagliari. Tranquilli, non sono soldi vostri e sicuramente non sono soldi che la regione toglie agli studenti sardi. Sono soldi che se la sardegna non sfrutta in questo modo non possono essere usati diversamente. E allora perche' non cercare di integrare coloro che con la loro cultura e studi possono davvero portare benefici all'italia?...
  • user0000001 26/07/2018 09:19:18

    nur e agli altri ignoranti, l'universita' di cagliari non fa pagare le tasse universitarie a chi ha un reddito inferiore a 23mila euro. Se i vostri figli pagano le tasse universitarie e' perche' ve lo potete permettere. 12 su 16 e' perche' dovevano passare degli esami atti a dimostrare che avevano gia' studiato nei loro paesi di origine. La vostra e' pura cattiveria che sprizza da tutti i pori e vi ridicolizza per le fesserie che scrivete.
  • pig 26/07/2018 03:01:51

    Semplicemente vergognoso, il tutto organizzato dalle giunte dei sinistrati. Cosi deve funzionare prima gli immigrati oltretutto anche clandestini. Prima gli Italiani o Sardi e' da razzisti secondo questi signori.