Cultura

Il mistero della Sindone nel nuovo romanzo di Paolo Negro

Martedì 17 Luglio alle 17:01


La Sacra Sindone

Manca meno di un mese all'Ostensione della Sindone, in programma il 10 agosto con l'occasione del Sinodo mondiale dei giovani. Un avvenimento pronto a richiamare migliaia di fedeli da tutto il mondo, e che arriva proprio all'indomani della riapertura del dibattito sulla validità scientifica della Sacra Sindone, in discussione in questi giorni a seguito dello studio pubblicato dai due ricercatori italiani Matteo Borrini e Luigi Garlaschelli.

 
la sindone in mostra a torino
Sindone, la sconcertante rivelazione: falsa almeno la metà delle macchie

Il tema ritorna anche nel romanzo di Paolo Negro "Clone", da giugno in libreria per Imprimatur (distribuzione Mondadori).

Nel testo, che si dipana attorno ad una trama noir, l'autore offre il suo punto di vista sulla questione, ponendo anzitutto l'accento sul concetto etico e morale, che va al di là della domanda sull'autenticità, reale o presunta, del sacro lenzuolo.

Come scrive nella prefazione del libro la scrittrice Daniela Piazza "una risposta, alla fine, c'è, e importante: la 'chiave', quella chiave che uno dei protagonisti cerca per tutto il libro, sta appunto nel credere. Bisogna crederci. Credere in Dio? Credere nell'uomo? Credere in se stessi? Ognuna di queste strade, in fondo, è percorribile. Spetta a ciascuno di noi fare la propria scelta, così come faranno la loro i protagonisti di questo libro".

Al centro del racconto due inquietanti omicidi in una città di Torino viva e palpitante, il primo nella tromba dell'ascensore che porta al caveau, all'interno di Palazzo Reale, dove è conservato il famoso autoritratto di Leonardo da Vinci. Il secondo nella Torre campanaria della Cattedrale, dove è custodita la Santa Sindone.

In entrambi i casi i sistemi di allarme sono stati disattivati da professionisti, ma né l'autoritratto né la Sindone sono stati rubati.

Toccherà all'ispettore Barberi scoprire il movente di quelle due morti, legate tra loro da una trama che affonda le sue radici nelle torture della Santa Inquisizione, in un'antica battaglia che mescola fede e potere.

Tra colpi di scena e doppiogiochisti, in un'indagine continua nei segreti secolari della cappella del Guarini e nelle congiure sotterranee dei corridoi pontifici, la precisa ricostruzione delle vicende legate alla Sindone. Un testo che aiuta, dunque, a ripercorrerne la storia, offrendo al lettore un'interessante quanto lucida ricostruzione.

(Unioneonline/v.l.)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook