Cronaca » Cagliari

Fuma la sigaretta elettronica davanti all'aereo, il comandante gli impedisce l'imbarco

Giovedì 13 Settembre alle 18:04


Un aereo Volotea

Quei due tiri di sigaretta elettronica gli sono costati il mancato imbarco in aereo, un giorno di vacanza perso e l'acquisto di nuovi biglietti per raggiungere Napoli in nave. È la disavventura vissuta da Marcello Serra, 44 anni, conducente di Metrocagliari.

Mentre attendeva di salire la scaletta dell'aereo per imbarcarsi sul volo Volotea per il capoluogo campano, ha tirato fuori dalla tasca la sigaretta elettronica e ha fatto due "svapate". "A quel punto", racconta, "è sceso come un furia dall'aereo il comandante che si è rivolto a me in inglese. Credevo che mi stesse rimproverando. Invece, le assistenti di volo mi hanno spiegato che aveva deciso di non farmi salire a bordo". Inutile l'intervento delle forze dell'ordine che cercavano di spiegare al comandante che Serra non aveva commesso alcuna azione illecita: nel piazzale dell'aeroporto è vietato fumare sigarette tradizionali mentre quelle elettroniche sono consentite.

A quel punto, anche le cinque persone che viaggiavano con lui, la moglie, le due sorelle e i cognati, hanno deciso di non lasciarlo solo e sono scesi dall'aereo. Poi sono andati negli uffici dell'aeroporto a chiedere assistenze e capire che cosa potevano fare per ottenere giustizia.

I dirigenti dell'Enac (l'Ente per l'aviazione civile funge anche da garante dei diritti dei passeggeri) hanno spiegato loro come comportarsi in queste situazione.

Ma, intanto, il gruppo di vacanzieri, per evitare di perdere totalmente un giorno di vacanza, sono andati al porto, hanno acquistato i biglietti per il traghetto e stamattina sono finalmente riusciti ad arrivare a Napoli.

Marcello Cocco

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

10 commenti

  • Sorigumaccu 14/09/2018 11:28:24

    Ma voi siete fuori di testa...non è che il comandante é un dittatore, che stabilisce di non trasportare uno che fa una cosa che non gli sta simpatica ( e che, come riportato nell' articolo, é del tutto lecita). Ha decisamente bisogno di un periodo di riposo! E che la compagnia paghi i danni di negato imbarco
  • user235958 14/09/2018 11:07:53

    Il Comandante non ha nessun potere decisionale fuori dall'aereo,come precisato dall'unione sarda in edicola oggi,quindi ha commesso comunque un abuso....Abuso fatto a chi,dopo tantissimo lavoro e sacrificio prova a concedersi qualche giorno di vacanza...non aveva il diritto di rovinargliela,visto che,appunto NON ERA DI SUA COMPETENZA... Rivolgetevi ad un bravo avvocato,avete diritto ad un rimborso, anche se quello morale non ha prezzo,e il comandante spero sia punito da chi di dovere....
  • user214759 14/09/2018 10:56:21

    Non si capisce per quale motivo sia stato lasciato a terra. Svapava all'aperto in luogo consentito perciò colpe non ne aveva.
  • user23 14/09/2018 09:48:14

    Premetto che non sono fumatore ma vorrei ricordare che qualche anno fa, le stesse compagnie aeree, vendevano le proprie sigarette elettroniche che si potevano fumare a bordo. Ipocrisia all'ennesima potenza.
  • user216558 14/09/2018 08:56:55

    Non mi interessa entrare in merito a questa vicenda,ma queste sigarette elettroniche le tirano fuori dappertutto producendo un odore che a me personalmente non fa piacere.
  • krazykasu 14/09/2018 07:41:15

    A bordo, la legge del comandante è legge. E chi non lo capisce vada a piedi.
  • user217955 13/09/2018 21:44:57

    il comandante ha fatto benissimo. Sicurezza a parte un minimo di educazione. I fumatori di sigarette elettroniche producono più fumo (vapore) delle sigarette tradizionali e danno almeno lo stesso fastidio,
  • tamburello 13/09/2018 20:56:19

    Ben fatto...la gente deve iniziare a capire che sono come le sigarette normali...spesso la maleducazione non ha limite...e pretende pure di aver ragione... non dovete imporre al prossimo di respirare il vostro amato vapore all olio di ricino aromatizzato allo zucchero filato...
  • Peppa_Piga 13/09/2018 20:01:47

    io mi chiedo come si possa far pilotare uno così....
  • fideliox 13/09/2018 18:38:44

    sotto e a bordo degli aerei si vede di tutto ormai, questa volta è stato punito severamente un peccato veniale, ma c'è gente che spegne e riaccende gli smartphone in fase di rullaggio, o non li spegne mai, salgono in aereo ubriache o pensano di poter mangiare le lasagne comodamente sedute sul loro stretto sedile. E' logico che il personale, già stressato da stringenti tempi di lavoro, si esasperi