Cronaca » Ottana

Caccia, gli animalisti: "In Sardegna già due feriti in pochi giorni"

Domenica 09 Settembre alle 14:04


Immagine simbolo

"Due feriti nelle giornate di pre-apertura della caccia in Sardegna".

Lo sottolinea l'associazione animalista Aidaa, in una nota diffusa oggi.

"Manca una settimana esatta all'apertura ufficiale della caccia - si legge nel comunicato - e come ogni anno inizia anche la conta dei cacciatori feriti in questi primi giorni di caccia si contano già due feriti da arma da fuoco, uno in Sardegna ad Ottana ed uno in Sicilia a Barcellona Pozzo di Gotto, un terzo cacciatore è rimasto invece incornato da un toro ad una gamba sempre in Sardegna".

Ma Lorenzo Croce presidente dell'associazione avverte: "Il bilancio potrebbe farsi ben più grave".

Ed è sempre Croce a spiegarne i motivi: "Al momento la conta si ferma a tre feriti due dei quali da arma da fuoco, piu un terzo incornato da un toro al quale si era avvicinato in maniera incauta, ma non ci facciamo illusioni presto, anzi prestissimo vista anche l'avanzata età dei cacciatori a cui è consentito sparare si inizieranno a conteggiare anche i morti".

"La cosa grave - continua Croce - è che oltre a spararsi tra loro spesso sparano a persone che con la caccia non c'entrano niente, noi crediamo che da subito si introducano sia l'omicidio volontario di caccia che la norma per cui i cacciatori feriti nelle azioni conseguenti le attività venatorie si paghino di tasca le spese mediche e ospedaliere".

(Unioneonline/l.f.)

 
un cacciatore
Caccia, battaglia tra Regione e ambientalisti davanti al Tar

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

4 commenti

  • Alcantara 10/09/2018 06:59:09

    Centinaia di migliaia di cacciatori Italici è solo 2 feriti? Bene molto bene, la sicurezza la fa da padrona se si pensa che hanno in mano delle armi. Poverini gli alpinisti, i sub sportivi, i ciclisti, gli automobilisti, gli sciatori i maratoneti, i giocatori di pallone, le casalinghe, e chi più ne ha più ne metta, che contano purtroppo tragiche morti e incidenti. Ambientalista, fai l'ambientalista non far distruggere come hai fatto fino adesso la Nostra cara, unica, Isola. Impegnati, senza fumo
  • user249207 09/09/2018 19:42:00

    date ascolto agli ambientalisti state a casa non uscite più perché e tutto pericoloso
  • Urbietorbi 09/09/2018 16:00:21

    Han ragione; chiudete anche le strade poichè muore troppa gente, inoltre non fate vaccini poichè muoiono virus, non fate trafori perchè i monti soffrono, non fate la gronda a Genova così casca il ponte Morandi, non fate la Tap cosi non creiamo effetto serra con il troppo caldo nelle case. Che gente strana!!
  • falco459 09/09/2018 14:52:48

    Come ogni attività dove vi è rischio c'è l'assicurazione che interviene a causa del sinistro , niente po po di meno che con la macchina, la differenza sta che con la macchina si contano una marea di morti dove è scattato l'omicidio colposo e si sa quest'anno guidatori cecchini c'è ne sono stati veramente tanti . La caccia si sa che come ogni anno accadono incidenti come del resto accadono in ogni attività , cito l'esempio della montagna e del mare.