Cronaca » Provincia di Roma

Diciotti, quei 50 migranti spariti. L'Ue: "L'Italia doveva trattenerli"

Venerdì 07 Settembre alle 09:23


Il pullman dei migranti della Diciotti scortato dalla polizia

L'Italia doveva trattenere i 50 migranti sbarcati dalla Diciotti e di cui si sono perse le tracce a Rocca di Papa.

Lo ha detto la Commissione europea, intervenendo a gamba tesa in un dibattito acceso nel nostro Paese sulle sorti di quelle persone.

"Siamo stati molto chiari nei mesi scorsi nel sottolineare che naturalmente, quando serve, la detenzione può essere utilizzata per facilitare l'identificazione dei migranti e per impedire che svaniscano, anche durante le procedure di asilo", ha detto Tove Ernst, portavoce della Commissione Europea per le migrazioni.

"Abbiamo chiesto a tutti gli Stati membri, inclusa l'Italia, di fornire allo scopo centri di accoglienza adeguati, che comprendano la detenzione - ha proseguito -. Quando si tratta di impedire che le persone si nascondano, è possibile detenerle, anche nel caso in cui abbiano ricevuto un ordine di rimpatrio o durante le procedure di asilo, al fine di portarle a termine".

Il ministro degli Interni Matteo Salvini aveva commentato duramente l'episodio.

"Erano così 'bisognosi' di avere protezione, vitto e alloggio, che hanno deciso di allontanarsi e sparire! Ma come, non li avevo sequestrati? È l'ennesima conferma che non tutti quelli che arrivano in Italia sono 'scheletrini che scappano dalla guerra e dalla fame'. Lavorerò ancora di più per cambiare leggi sbagliate e azzerare gli arrivi".

Ma per don Francesco Soddu, presidente della Caritas Italia, "non è una fuga, non sono detenuti. Come si fa a dichiarare che 'si sono dileguati'? Si fugge da un carcere o se si è inseguiti e non mi pare sia questo il caso. Noi abbiamo offerto accoglienza, il gesto si spiega con la disperazione di chi ha attraversato prima il deserto e poi il mare, di chi è stato nelle carceri libiche e ora si trova qui a decidere della propria vita, anche con decisioni poco razionali su cui tutti ci interroghiamo".

(Unioneonline/D)

IN SARDEGNA:

 
un terzo gruppo di migranti sbarcati in tarda mattinata a porto pino (foto fabio murru)
Migranti, oltre quaranta gli arrivi tra Porto Pino e Teulada

IL PRESIDENTE DELLA CARITAS, DON SODDU:

 
migranti della diciotti (foto ansa)
Diciotti, spariti 50 migranti. Don Soddu (Caritas): "Non sono detenuti"

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

3 commenti

  • dadaolta 07/09/2018 20:47:09

    ULTIMA ORA Trema Bruxelles! La procura di Agrigento ha iscritto tutta la Commissione Europea nel registro degli indagati per "istigazione al sequestro di persona"!!! :-))))))))))))))
  • rosalux 07/09/2018 15:54:23

    Con Salvini al governo penso che sarei scappata anch'io, alla ricerca di un luogo più ospitale.
  • franknews 07/09/2018 13:30:55

    Lo ha detto la Commissione europea,"la detenzione può essere utilizzata per facilitare l'identificazione dei migranti e per impedire che svaniscano, anche durante le procedure di asilo" Don Soddu se ne faccia una ragione, i suoi migranti non se ne possono andare per l'Italia come turisti.