Cronaca » Provincia di Genova

Genova, parla Benetton: "Quel disastro, per noi azionisti, è un monito perenne"

Giovedì 06 Settembre alle 08:46


Gilberto Benetton in uno scatto del 2006 (foto Ansa)

"Il disastro di Genova deve essere per noi, come azionisti, un monito perenne, anche se terribile e per sempre angoscioso nei nostri cuori, a non abbassare mai la guardia e continuare a spingere il management, che ha la responsabilità della gestione, a fare sempre di più e di meglio, nell'interesse di tutti, e ripeto tutti".

Parla per la prima volta dal crollo del ponte Morandi Gilberto Benetton, fondatore del gruppo omonimo e imprenditore che controlla con la sua famiglia il gruppo Autostrade per l'Italia.

Quanto alla nazionalizzazione delle autostrade e al ritiro delle concessioni, ha detto al Corriere della Sera, "oggi questo è diventato un tema politico e quindi al di fuori di ciò di cui mi occupo. Come gruppo siamo sempre stati attenti e collaborativi con le istituzioni e le autorità, e continueremo ad esserlo nel rispetto delle proprie posizioni, dei propri doveri e dei propri diritti", aggiunge Benetton.

"Siamo investitori di lungo termine e le infrastrutture hanno bisogno di capitale paziente", ha poi dichiarato, precisando dunque che i Benetton non lasceranno il settore.

"Ricordo - aggiunge l'imprenditore - che quando prendemmo Autostrade fatturava 2 miliardi di euro, tutti in Italia. Oggi Atlantia, con Abertis, avrà un fatturato di oltre 11 miliardi di euro e con il peso delle attività internazionali pari a oltre il 50 per cento e, facciamo bene attenzione, senza dimenticare mai gli investimenti in Italia, sulle autostrade italiane, pari a oltre 10 miliardi di euro negli ultimi 10 anni: un miliardo l'anno".

Riguardo Abertis, l'imprenditore la definisce "un'operazione importantissima per Atlantia e per l'Italia, che è stata chiusa e definita e che, guidata dall'amministratore delegato di Atlantia Giovanni Castellucci, proseguirà come è stato pianificato. È il frutto della volontà di costruire un campione italiano capace di competere nel mondo, nelle autostrade, negli aeroporti e in altre infrastrutture", conclude Benetton.

(Unioneonline/D)

LA LISTA:

 
soccorritori tra le macerie
Ponte Morandi, chi sapeva del rischio crollo: una lista di quasi 30 nomi

LA PROTESTA:

 
la protesta degli sfollati durante in consiglio regionale a genova (foto ansa)
Tragedia del Ponte Morandi, la protesta degli sfollati in Regione

TONINELLI:

 
il ministro delle infrastrutture danilo toninelli (foto ansa)
Ponte Morandi, Toninelli: "Autostrade pagherà, ma non ricostruirà". Scontro Toti-Di Maio

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

6 commenti

  • Frabosa67 06/09/2018 14:06:36

    Visto che il misfatto è avvenuto a Genova, bisogna fare come con la Lega, hanno incassato per i pedaggi e non hanno fatto le dovute manutenzioni, sequestro di tutti i soldi indebitamente percepiti. Vediamo se siamo in un paese uguale per tutti. Questo e il minimo che si dovrebbe fare. Vediamo cosa succederà !!!!!!! Buona fortuna a tutti i lettori dell'unione.
  • diegocontu 06/09/2018 12:30:19

    Tutte belle parole, come sempre, ma poi questi qua pensano solo ai soldi e ai profitti!! Hanno una pietra al posto del cuore
  • pierolog 06/09/2018 11:49:52

    "continuare a spingere il management, che ha la responsabilità della gestione" tutte balle: il management mette in pratica le indicazioni fornite dalla proprietà. Il sig. Benetton, vista la tragica situazione, eviti di giocare a scarica barile
  • user220183 06/09/2018 10:23:00

    Taci Benetton ....devi tacere e basta.......ascolta la tua coscienza. .....E dati delle risposte. .....
  • waluss01 06/09/2018 10:04:21

    segue ./ la qualità dei lavori è pessima con opere fatte negli anni 60 - 80 e non bonificate. Guardate poi l' asfalto. Possibile che dopo qualche anno lo devi rifare? Perchè in altri paesi regge meglio? Altro che per noi azionisti è monito. È tutto poco chiaro ed inoltre le persone tragicamente scomparse non si paragonano mai con gli affari. Lo trovo oltre che poco morale anche di pessimo gusto. Ma si rende conto la Famiglia Benetton del danno umano, di immagine ed economico che hanno provocato?
  • waluss01 06/09/2018 09:59:05

    Onestamente mi viene solamente in mente una parola: vergogna. Per noi azionisti? Le Autostrade in Italia sono secondo me un' autentico furto legalizzato. Le più care del mondo, in assoluto dove c'è un sistema di pedaggio che provoca ingorghi, traffico ed inutile inquinamento (basterebbe introdurre le vignette e vignette elettroniche come in Austria ad esempio). La rete autostradale è in perenne tilt con cantieri aperti e secondo me grandi speculazioni sempre in corso. Inoltre la qualità dei :/