Cronaca » Irlanda

Pedofilia, il Papa in Irlanda: "Chiedo perdono per scandalo e tradimento"

Domenica 26 Agosto alle 14:10 - ultimo aggiornamento alle 22:52


Dopo aver espresso vergogna e dolore per i casi di abusi sessuali dei religiosi nei confronti dei minori denunciati a Dublino, Papa Francesco - in visita in Irlanda - è tornato a parlare dello scandalo dei preti pedofili.

Volato in mattinata dalla capitale al santuario mariano di Knock - nella contea di Mayo -, il Pontefice ha ribadito la tolleranza zero contro le violenze e la fermezza nella ricerca di "verità" e "giustizia".

"Imploro il perdono del Signore per questi peccati, per lo scandalo e il tradimento avvertiti da tanti nella famiglia di Dio. Chiedo alla nostra Madre Beata di intercedere per la guarigione di tutte le persone che hanno subito abusi di qualsiasi tipo e di confermare ogni membro della famiglia cristiana nel risoluto proposito di non permettere mai più che queste situazioni accadano e anche l'intercedere per tutti noi perché possiamo procedere sempre con giustizia e riparare tanta violenza per quanto da noi dipenda", ha detto durante l'Angelus.

"La Madonna guardi con misericordia tutti i membri sofferenti della famiglia del suo Figlio. Pregando davanti alla sua statua, le ho presentato, in particolare, tutte le vittime di abusi da parte di membri della Chiesa in Irlanda. Nessuno di noi può esimersi dal commuoversi per le storie di minori che hanno patito abusi, che sono stati derubati dell'innocenza, o allontanati dalle mamme e abbandonati allo sfregio di dolorosi ricordi. Questa piaga aperta ci sfida ad essere fermi e decisi nella ricerca della verità e della giustizia", ha continuato il Santo Padre.

Bergoglio ha infine espresso la sua vicinanza alle persone recluse in carcere: "Desidero rivolgere uno speciale saluto agli uomini e alle donne che sono in carcere in questo Paese, e ringraziare in particolare quanti tra loro mi hanno scritto avendo saputo che sarei venuto in Irlanda. Assicuro a voi e ai vostri familiari la mia vicinanza e la mia preghiera. Maria Madre di Misericordia vegli su di voi e vi rafforzi nella fede e nella speranza", ha concluso.

In serata il Pontefice è tornato in Italia, atterrando a Fiumicino alle 22.30.

(Unioneonline/F)

PEDOFILIA, IL PAPA: "PROVO VERGOGNA":

(Unioneonline/F)

 
papa francesco
Il Papa in Irlanda: "Pedofilia, la Chiesa ha fallito. Provo vergogna"

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

3 commenti

  • tigellius 26/08/2018 19:33:16

    Brutta cosa, l'intolleranza...
  • pierolog 26/08/2018 18:06:15

    chiede scusa ma li protegge invece dovrebbe cacciare i pedofili dalla Chiesa e consegnarli alla giustizia
  • user240269 26/08/2018 16:33:53

    Sicuramente lo sapevi da sempre, solo ora chiedi scusa e dici che provi vergogna ma solo perché sei stato costretto a chiedere scusa pubblicamente. Scusa, lo chiediamo ora noi, ma come vostre vittime, lo chiediamo perché sappiamo che avete altri scheletri nell'armadio che rappresentano altri crimini non meno gravi. Per invitarti a parlarne pubblicamente prima che ti costringano. L'intera umanità é stanca dei vostri sopprusi e ha diritto di vivere in pace.