Cronaca » Villaspeciosa

Rifiuti metallici contaminati: sequestri in Sardegna e Toscana

Mercoledì 11 Luglio alle 17:57 - ultimo aggiornamento Giovedì 12 Luglio alle 07:26


I rifiuti

Trenta tonnellate di rifiuti metallici contaminati sono stati sequestrati dalla Guardia costiera in Toscana e in Sardegna nel corso di due operazioni di polizia ambientale.

Le zone interessate sono quelle della provincia di Cagliari e di Marina di Carrara.

Dal capoluogo sardo, lo scorso aprile, era partito a bordo di una motonave di linea un tir carico di materiali alla rinfusa. Una volta arrivato al porto di Marina, in sosta alla banchina Buscaiol, i militari avevano eseguito una serie di controlli per verificare l'osservanza delle norme ambientali.

In quell'occasione erano state sequestrate circa 30 tonnellate di rifiuti metallici contaminati da sostanze pericolose che provenivano dall'attività di demolizione industriale ed erano destinati a una società in provincia di Brescia per la produzione di acciaio.

Il tir che trasportava il materiale
Il tir che trasportava il materiale

La Procura di Massa, che ha convalidato il provvedimento, ha delegato la Guardia costiera ad eseguire indagini nell'impianto di trattamento a Villaspeciosa, luogo dal quale il tir era partito.

Nel corso delle perquisizioni nella sede dell'azienda, i militari hanno prelevato anche una serie di documenti che ora sono al vaglio degli inquirenti.

Alcuni rifiuti
Alcuni rifiuti

I controlli hanno condotto poi alla scoperta di altri illeciti e al sequestro di un'area di oltre 200 metri quadrati, nella quale erano stati depositati altri rifiuti metallici non bonificati.

(Unioneonline/s.s.)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

1 commenti

  • user235835 11/07/2018 23:17:03

    Fuffa da magistrati annoiati ! Abbiamo forse centrali nucleari in Sardegna da cui abbiamo smaltito rottami ferrosi? Altri tipi di agenti che possano inquinare i rottami ferrosi? Quindi? O la notizia é mal riportata o come al solito la magistratura non ha altro da fare.