Cronaca » Alghero

Calich, il cagnolino gettato da un ponte ad Alghero, è stato adottato

Lunedì 28 Maggio alle 18:36


Calich dopo l'intervento

Dopo un lungo e complicato intervento chirurgico, il cane che ieri è stato lanciato dal cavalcavia sul Rio Barca, ad Alghero, può dirsi fuori pericolo.

È stata la veterinaria Lucia Manunta ad eseguire l'operazione, per cercare di salvare la vita a "Calich", così è stato ribattezzato lo sfortunato animale recuperato dalle sponde dell'omonima laguna dai barracelli di Alghero, insieme agli operatori del soccorso veterinario.

Il cagnone bianco è ancora molto dolorante, probabilmente perderà la funzionalità di una zampa e dovrà imparare a camminare sulle altre tre.

L'associazione che gestisce il canile Primavera di Alghero, DNA-Randagio, ha deciso di adottare il pastore abruzzese e si è accollata tutte le spese mediche.

"Calich sta soffrendo molto - spiega Silvia Pintus, dell'associazione animalista - non ci si può nemmeno avvicinare a lui che subito piange. Avrà bisogno di tanta riabilitazione".

Il cane era stato trovato da un pescatore sportivo ieri, intorno a mezzogiorno, chiuso dentro un sacco di nylon, con le ossa e i denti spezzati. Qualcuno, dopo il massacro, lo aveva lanciato dal ponte che si trova lungo la Variante del Calich.

La compagnia barracellare di Alghero ha informato la Procura.

 
il soccorso veterinario
Cane picchiato e gettato da un ponte: è caccia ai responsabili ad Alghero

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

3 commenti

  • 7965giuseppe 28/05/2018 21:07:22

    Povera creatura, non mi sento di chiamarti animale, quando i veri ANIMALI sono quelli che ti hanno ridotto in queste condizioni e meriterebbero lo stesso, se non peggio, trattamento....
  • trabant 28/05/2018 20:43:05

    Per fortuna in questo mondo esistono persone per bene. Grazie sig.ra Pintus, grazie al pescatore, ai barracelli, al soccorso veterinario e alla dott.ssa Manunta.
  • user218703 28/05/2018 19:17:33

    Finchè i reati contro gli animali rimarranno sostanzialmente impuniti questo orrore non finirà mai...