Cronaca » Isili

Isili, la farmacia del San Giuseppe non darà più farmaci ai reparti

Lunedì 30 Aprile alle 16:01 - ultimo aggiornamento alle 17:19


Il San Giuseppe di Isili

Continua l'attività di ridimensionamento al San Giuseppe di Isili.

Questa volta tocca alla farmacia del presidio. A partire dalla prossima settimana infatti gli operatori dei reparti, in particolare medicina e Pronto Soccorso, dovranno fare le richieste on line per l'approvvigionamento dei farmaci.

"Praticamente - dice il sindaco Luca Pilia - i farmaci che devono essere somministrati nell'ospedale non sono più presenti in loco ma dovranno essere ordinati". Situazione che sta interessando anche il San Marcellino di Muravera, farmacie chiuse dunque e accentramento al Santissima Trinità di Cagliari.

Una notizia che non fa che turbare tutti quanti e generare ulteriore preoccupazione e sgomento, che va ad aggiungersi a tutte le altre arrivate in questi giorni. Non ultima, seppure non confermata, quella della sospensione dell'attività notturna dell'anestesista. "Preoccupa l'atteggiamento nei confronti del presidio - ha commentato il sindaco di Isili Luca Pilia - continui tagli che se proseguiranno, determineranno la chiusura della struttura".

Già dalla settimana prossima dunque la prassi dovrebbe essere quella di ordinare il lunedì e la consegna il mercoledì, resta il dubbio su come funzionerà il tutto nel momento in cui dovesse servire un farmaco urgente. "Le richieste - dice Fabrizio Anedda del NURSIND - vanno evase comunque on line e si dovrà mandare un autista a prenderle ma il farmaco non potrà essere ad Isili prima di due, tre ore".

"La distribuzione diretta ai pazienti non subirà alcuna variazione - precisa la Asl in una nota -. La farmacia sarà comunque sempre presente nel presidio con le forniture indispensabili e urgenti, con il personale dedicato".

"La riorganizzazione, già prevista da tempo, è nell'ottica del magazzino unico che permetterà una razionalizzazione delle forniture farmaceutiche, garantendo una maggiore appropriatezza prescrittiva".

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

1 commenti

  • Peppa_Piga 30/04/2018 18:22:19

    La Sardegna non è terra sismica altrimenti dall'assessorato farebbero le danze voodoo per far crollare l'ospedale di Isili e Muravera... Auguro a chi decide queste cose di trovarsi in urgenza presso i due nosocomi senza poter ricevere assistenza, poi ne riparliamo....