Cronaca » Quartu Sant'Elena

Quartu, esposto dei residenti: "No all'ipermercato di via Austria"

Sabato 21 Aprile alle 15:31


Via Austria

L'ipermercato che sorgerà sulle ceneri dell'ecomostro in via Austria a Quartu Sant'Elena non piace al comitato di Quartello, che ha presentato un esposto al sindaco Stefano Delunas, all'assessore all'Urbanistica, al dirigente del settore urbanistica ed edilizia privata e al responsabile del Suap.

La struttura, che probabilmente accoglierà l'Eurospin, a detta dei residenti non sarebbe regolare, in quanto il progetto di una media struttura di vendita ha una destinazione d'uso diversa rispetto a quella di servizi connessi con la residenza.

Inoltre, insiste il comitato, al progetto non sarebbe stata allegata la valutazione dell'impatto acustico, che per le medie strutture di vendita sarebbe obbligatoria.

I locali previsti avranno una superficie totale di 2666 metri quadri, di cui 1816 destinati alla vendita.

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

1 commenti

  • alexsoll 25/04/2018 17:50:17

    Ovviamente i "residenti", che già anni fa avevano fatto bloccare i lavori, preferiscono ternersi davanti alle finestre un rudere incompiuto piuttosto che avere un servizio che allontana ad esempio i casinisti notturni, che crea un minimo di movimento e vita in una zona che è solo un dormitorio. Il complesso commerciale di via Austria è uno dei pochi esempi architettonici decenti dell'intera Quartu, se solo i "residenti" ne avessero consentito il completamento