Cronaca » Sinnai

Sinnai, biglietti dell'Arst meno cari: "Ora eliminiamo i disservizi"

Giovedì 22 Febbraio alle 18:46 - ultimo aggiornamento alle 20:31


Le corriere dell'Arst

La riduzione delle tariffe dell'Arst sulla linea da Sinnai e Maracalagonis per Quartu (Pitz'e Serra) e Monserrato, è stata ovviamente accolta positivamente dai pendolari, dalle loro famiglie, dalle amministrazioni comunali interessate e dai consiglieri regionali che a suo tempo si erano occupati del problema con sollecitazioni all'assessorato ai trasporti presentati da Paolo Zedda e Cesare Moriconi.

"Un risultato molto atteso - hanno detto il sindaco di Sinnai Matteo Aledda e l'assessore alla Viabilità extraurbana Aurora Cappai. - Numerose le istanze presentate dalla nostra amministrazione a Regione e Arst nell'ultimo anno relative all'aumento non giustificato del prezzo dei biglietti".

In merito c'era stato anche un dibattito aperto ai cittadini promosso dal'associazione "Partecipazione democratica" a Sinnai.

"Si è ottenuto un ottimo risultato grazie alla collaborazione di tutti - dice Paolo Zedda -. I disservizi nella tratta Sinnai-Pitz'e Serra, Sinnai-Cagliari e la cronica carenza di mezzi, restano purtroppo tali. L'esclusione dalla linea della metropolitana leggera, poi, tiene Sinnai ai margini di un tessuto urbano, quello della Città Metropolitana. Tanto vasto quanto disomogeneo e scoordinato. Il lavoro da fare è ancora tanto, quindi. I fondi destinati alla realizzazione dello studio di fattibilità per l'estensione della linea ferrata sono stati stanziati nella ultima finanziaria, su nostro emendamento. Di nuovo, sarà opportuno che tutte le componenti istituzionali stiano vigili e mettano in atto ogni iniziativa utile a garantirne la realizzazione. La battaglia è solo all'inizio".

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook