Cronaca » Nuoro

Martina, dal Santu Predu a bomber della Nazionale

Domenica 05 Novembre alle 12:53 - ultimo aggiornamento alle 13:58


Martina Murru

"Ascò Bà, a me piace giocare a calcio, mica fare danza" . A sette anni aveva già le idee chiare Martina Murru, nuorese, oggi quasi diciassettenne, con una passione per il pallone che ora, dopo averle fatto provare il brivido dell'esordio in serie A con la Torres (aveva 14 anni), l'ha vista tra le protagoniste della Nazionale Under 17 di futsal (calcio a 5).

Le azzurre erano impegnate in Portogallo, a Caminha, nelle qualificazioni alle Olimpiadi giovanili di Buenos Aires 2018. Martina ha siglato tre gol (uno con un'autentica magia di tacco). Il primo posto del girone per la squadra del ct Francesca Di Salvatore è sfumato contro le padrone di casa.

TALENTO - Che sia un talento lo dicono i numeri, gol a valanga (43 nell'ultimo campionato) e un indizio: ha paura di volare in aereo come molti talenti del calcio, l'olandese Dennis Bergkamp e gente come Omar Sivori e Alfredo Di Stefano.

Martina non è alla prima esperienza in maglia azzurra. Già 2 anni fa era stata convocata a Norcia per un raduno di calcio a 11. "Quando ho dovuto scegliere tra calcio e pallavolo non ho avuto dubbi. Mamma ha provato in tutti i modi a farmi cambiare idea, ora è contenta che giochi a calcio", spiega Martina.

FATICA - Dalla serie C, dove gioca con il Santu Predu allenato da Tarcisio Massidda, alla Nazionale il passo non è scontato. L'anno scorso Martina ha fatto 43 gol con la maglia del suo club. Dice di essere di poche parole, ma se parla di calcio è tutta un'altra storia. "Segnare con la Nazionale è un'emozione unica. Per arrivare qui si suda, è faticoso, ma tutto è ripagato dalle emozioni". Tifosa juventina, il suo esempio è Gianluigi Buffon.

VETRINA - La Nazionale le ha dato un grande palcoscenico. "Sono contenta per il gruppo, questa Nazionale ha giocato bene le prime due gare, ma in finale è stata dura", spiega. Anche il ct Francesca Di Salvatore ammette: "Le ragazze hanno dimostrato di poter indossare la maglia azzurra. In finale avevano davanti una squadra di titani e qualche errore dovuto alla fatica ha determinato il risultato". Un 8-0 che non cancella quanto fatto di buono. Nelle qualificazioni ai giochi olimpici l'Italia under 17 di futsal dopo aver battuto l'Azerbaijan all'esordio (2-0 con reti di De Massis e Murru) si è ripetuta contro l'Ucraina: 4-1. A suonare la carica Martina Murru, con una doppietta.

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook