Cronaca » Carbonia

Carbonia, scoperti i "covi d'amore" delle prostitute: 4 donne identificate

Martedì 31 Ottobre alle 13:32 - ultimo aggiornamento alle 17:25


Uno dei controlli nei campi nomadi

Giro di vite dei carabinieri contro la prostituzione.

Gli uomini dell'Arma hanno messo sotto i riflettori il territorio di Carbonia, effettuando controlli e posti di blocco.

Nel corso del servizio, sono state identificate quattro "lucciole", tutte nigeriane, in Italia con regolare permesso di soggiorno.

Perquisiti anche quattro casolari abbandonati, "covi" che le donne utilizzavano per ospitare i loro "incontri d'amore" con i clienti.

Nel corso della stessa operazione, i militari hanno anche passato al setaccio alcuni campi nomadi presenti nel territorio comunale e fermato e controllato una sessantina di veicoli, sanzionando due automobilisti.

(Redazione Online/l.f.)

 
i carabinieri durante il blitz (foto f murru)
Prostituzione e abusivismo. Blitz dei carabinieri a Carbonia

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile.

4 commenti

  • user214759 03/11/2017 10:30:07

    Concedere permessi di soggiorno in maniera gratuita anche a chi non possiede una regolare occupazione dimostrabile non fa che accentuare lo sbando di questo nostro paese.
  • sardotoni 31/10/2017 18:39:17

    Purtroppo la legge Merlin ha chiuso i casini piccoli, e aperto uno grande quanto l'italia.
  • waluss01 31/10/2017 15:15:15

    Regolarizziamo le situazioni e diamo la possibilità a Carabinieri e Polizia di interagire al meglio sul nostro territorio fornendo loro adeguati mezzi, formazione e uomini. Naturalmente per fare questo dobbiamo prima rendere realistiche le leggi dando di fatto un senso costruttivo al loro operato. Spesso le nostre forze dell' ordine sono criticate, ma la verità è che purtroppo sono costrette ad agire con le mani legate.
  • waluss01 31/10/2017 15:10:14

    Uno dei pochi paesi civili rimasti a non regolarizzare la prostituzione stile Austria, Svizzera, Germania ecc ecc ecc. Risultato che oltretutto ci costa tantissimo in termini economici. Questo ed altre attività illegali si protrae da decenni senza che cambi nulla di fatto impiegando e distogliendo come del resto contro l' immigrazione illegale le nostre forze dell' ordine già ridotte all' osso in compiti di controllo in una lotta impari e persa già dall'inizio.