Cronaca » Olbia

Minaccia i carabinieri col machete: "Vi ammazzo". Olbia, 53enne in cella

Domenica 22 Ottobre alle 11:01 - ultimo aggiornamento alle 17:37


Il machete

Con in mano un machete, ha minacciato i condomini e i carabinieri intervenuti sul posto, ma i militari, dopo una breve colluttazione, lo hanno disarmato e arrestato.

È successo a Olbia, dove le manette, nel tardo pomeriggio di ieri, sono scattate ai polsi di Fabio Spiggia, 53 anni, già noto alle forze dell'ordine.

La pattuglia era stata chiamata per un uomo che era stato visto camminare nervosamente sul cornicione esterno di un edificio, a circa due metri di altezza.

I carabinieri, arrivati nella zona, sono stati indirizzati in un condominio vicino, dove su un pianerottolo il 53enne, brandendo un machete di 50 centimetri, e in forte stato di agitazione, minacciava chiunque tentasse di avvicinarsi.

Quando ha visto i militari, ha rivolto anche a loro minacce di morte, ignorando le intimazioni a gettare il coltello.

Poi ha tentato di fuggire: salito all'ultimo piano del palazzo, è uscito sul tetto.

Lì è stato raggiunto e, dopo una colluttazione, disarmato e immobilizzato.

Il 53enne, arrestato per porto di strumenti atti ad offendere, violenza, resistenza e minaccia aggravata a pubblico ufficiale, è stato portato al carcere sassarese di Bancali in attesa dell'interrogatorio di garanzia.

(Redazione Online/s.s.)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile.

3 commenti

  • nopagoafitto 23/10/2017 16:25:20

    Risorse! Ovviamente un articolo del genere non ispira le centinaia di commenti cattivisti che avrebbe ispirato se il Sig. Machete avesse avuto la faccia un po' più scura e non fosse stato olbiese ma nigeriano o siriano. Come al solito gli amici commentatori di questo sito nei confronti della delinquenza nostrana sono sempre buonisti!
  • semur 22/10/2017 18:35:42

    meno male che non ha urlato Mustafa' è grande!
  • maman-ti 22/10/2017 11:59:38

    Chissà cosa gli passava per la testa, sembra quasi che nella scatola cranica di questi individui vi siano dei luoghi magici popolati da una specie di genius loci dell’aggressività.