Cronaca » Sardegna
Loading the player...

Aerei, sciopero dell'Enav: disagi in tutta l'Isola

Martedì 21 Marzo alle 07:14 - ultimo aggiornamento alle 08:47


Diciotto voli cancellati. E potrebbe essere solo l’inizio: oltre allo sciopero di ieri, proclamato dai controllori dell’Enav, è già in programma la protesta del 5 aprile dei dipendenti di Alitalia, che potrebbero replicare nei prossimi mesi.

Video: Aerei, sciopero nazionale dell'Enav: voli cancellati a Cagliari

Guarda questo video nel canale Multimedia

Loading the player...

La continuità territoriale è destinata ad andare di nuovo in tilt e a farne le spese saranno in particolare i collegamenti tra Cagliari e la Penisola.

L'articolo completo su L'Unione Sarda in edicola

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

2 commenti

  • righiani 20/03/2017 17:54:10

    Questo non è un paese civile ed è amministrato da cialtroni collusi. 20 anni fa in caso di sciopero erano comunque garantiti i collegamenti per e dalle isole. Io capisco le istanze di chi protesta, ed è normale che lo sciopero crei disagio. Infatti salire in macchina o in treno invece che su un aereo è un disagio. Rimanere bloccati sull'isola o non potervi rientrare non è un disagio, è un sequestro di persona.
  • user217955 20/03/2017 10:52:38

    quali sarebbero le rivendicazioni della categoria che giustificherebbero l' astensione dal lavoro? credo che sarebbe più interessante per i lettori completare la notizia con queste informazioni.