Cronaca » Nuoro

WWF parte civile nel processo ai 4 bracconieri bloccati con 5 mila tordi

Giovedì 16 Febbraio alle 20:26


I tordi sequestrati dalla polizia stradale

Il WWF Sardegna si costituirà parte civile in un eventuale procedimento che si aprirà nei confronti dei quattro bracconieri di Quartu Sant'Elena, C. M., M. P., S. M., M. E., denunciati mercoledì dalla polizia Stradale di Nuoro perché fermati ad un posto di blocco sulla statale 131 con migliaia di tordi morti.

Ad annunciarlo il delegato Wwf per la Sardegna Carmelo Spada "Il WWF - scrive il delegato dell'associazione ambientalista - plaude l'operato della polizia Stradale di Nuoro che durante i controlli ad un posto di blocco lungo la strada statale 131, in territorio di Macomer, ha individuato e denunciato alcuni "predatori di fauna" trovati in possesso di oltre 3 quintali di tordi, specie non cacciabile in questo periodo in cui la caccia è chiusa. Il Wwf - aggiunge Spada - valuterà la possibilità di costituirsi parte civile come è stato già fatto dalla nostra associazione in occasione di procedimenti penali nei confronti di bracconieri di fauna selvatica in varie parti della Sardegna"

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

2 commenti

  • Ziopaddori 17/02/2017 14:35:31

    far fare la fine dei tordi no, ma condannarli a 10 giorni di carcere per ogni tordo, si, è il minimo!
  • paradisola 17/02/2017 11:30:39

    Ma far fare la fine dei tordi ai bracconieri non si può?