Politica

Salvini vede Orban. Attriti con il M5S sulla linea dura anti-immigrati

Domenica 26 Agosto alle 12:34 - ultimo aggiornamento alle 13:04


Luigi Di Maio e Matteo Salvini

"L'incontro tra Matteo Salvini e Viktor Orban di martedì prossimo va considerato come un incontro solo ed esclusivamente politico e non, dunque, istituzionale o governativo".

In una nota Movimento 5 Stelle, attraverso i capigruppo di Camera e Senato, Francesco D'Uva e Stefano Patuanelli, prende le distanze dal faccia a faccia tra il ministro dell'Interno e il presidente ungherese, da poco rieletto, in programma martedì a Milano.

L'appuntamento rischia di diventare un nuovo elemento di tensione all'interno del governo gialloverde: nello stesso documento, gli esponenti grillini criticano in modo esplicito Orban - con cui l'esponente leghista vorrebbe fare fronte comune a Bruxelles - e le sue politiche in tema di migranti.

"I Paesi che non aderiscono ai ricollocamenti e tutti quelli che nemmeno si degnano di rispondere alla richiesta d'aiuto dell'Italia, ignorando la necessità di condividere l'accoglienza, per noi non dovrebbero più ricevere i fondi europei. E tra questi, al momento, c'è anche l'Ungheria", si legge ancora nel comunicato.

Del resto alcuni malumori e divergenze erano diventati evidenti nei giorni scorsi nella gestione del caso della nave Diciotti, che ha visto opporsi a colpi di tweet il presidente della Camera Roberto Fico e Salvini.

Secondo un'indiscrezione pubblicata dal "Corriere della Sera" prima che la situazione si risolvesse - con il coinvolgimento di Irlanda e Albania nella redistribuzione dei migranti e l'offerta della Cei di prendersi in carico cento persone nelle sue strutture - sembra ci sia stata una telefonata segreta tra il leader leghista e il vicepremier Luigi Di Maio.

"Matteo ora basta, trova una soluzione. I miei non li tengo più, hai visto cosa sta succedendo?", avrebbe detto il capo politico del Movimento, facendo riferimento ai grillini che avrebbero fatto pressione per lo sbarco immediato dei migranti.

(Unioneonline/F)

 
lo sbarco dei migranti dalla diciotti (foto ansa)
Sbarcati i migranti della Diciotti, Salvini indagato. Fermati presunti scafisti

 
luigi di maio (ansa) e il tweet tornato virale
Di Maio con Matteo. Ma nel 2016 chiedeva le dimissioni di Alfano

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

2 commenti

  • user222256 27/08/2018 14:42:00

    Qualunque sia l'argomento c'è sempre quello che se la prende col PD il quale sembra essere il male dell'Italia. Ricordo che prima del Pd al governo c'è stata la DC, DC-PSi per 40 anni che hanno procurato la maggior parte di debito pubblico, poi ci sono stati 20 anni di F.I. e Lega del vostro amico salvini. Il PD ha cercato di rimettere a posto i danni fatti da questi governi e in parte ci stava riuscendo. Ascoltate di maio che essendo un super incapace non fa altro che dare le colpe al PD,che pe
  • pulcino43 26/08/2018 15:56:22

    il pd non lo vorremo mai più nel governo .