Politica » Italia

Fico: "Il dialogo tra 5 Stelle e Pd è aperto, il mio mandato finisce qui"

Giovedì 26 Aprile alle 11:39 - ultimo aggiornamento alle 17:42


"Il dialogo tra 5 Stelle e Pd è avviato".

Il secondo giro di consultazioni per Roberto Fico, investito dal presidente Sergio Mattarella dell'incarico di sondare la possibilità di un governo a maggioranza Movimento 5 Stelle e Partito democratico, ha avuto - ha detto - "esito positivo".

La convergenza tra i due movimenti è aperta, ha aggiunto Fico: "Il mio mandato finisce qui: in questi giorni ci sarà dialogo all'interno dei gruppi, aspettando anche la Direzione del Pd. È importante e ragionevole rimanere sui programmi e i temi".

La palla adesso torna al Quirinale, mentre il Pd ha convocato la Direzione Nazionale per il prossimo 3 maggio.

MARTINA: "PASSI IN AVANTI" - Dopo l'incontro con il presidente della Camera, il segretario reggente Dem Maurizio Martina ha elogiato i passi in avanti che secondo lui sono stati compiuti negli ultimi giorni dal M5S, dopo che il leader politico Luigi Di Maio ha chiuso la porta a qualsiasi nuovo dialogo con la coalizione di centrodestra e in particolare con la Lega di Matteo Salvini.

Roberto Fico riceve la delegazione del Pd
Roberto Fico riceve la delegazione del Pd

"Registriamo passi in avanti da parte del Movimento, in particolare rispetto a una richiesta fondamentale che avevamo avanzato al primo giro di consultazioni sulla necessità di chiudere definitivamente una fase, quella della trattativa tra M5S e centrodestra", ha detto il politico bergamasco, che ha però parlato anche delle divergenze tra Dem e grillini: "Siamo forze politiche diverse".

Il segretario reggente ha poi espresso "grande rispetto per il dibattito che si è aperto" all'interno del partito, con l'ala renziana contraria a un'intesa di governo, e ha rimandato alla Direzione del partito: "In quella sede decideremo se e come accedere a questo confronto con lo spirito di chi fa una scelta collettiva. Insieme discutiamo e poi insieme lavoriamo", ha concluso.

LE DICHIARAZIONI DI MARTINA:

DI MAIO: "PRONTI AL CONTRATTO CON IL PD" - "Se si riescono a fare le cose, bene, sennò si torna al voto". Luigi Di Maio, dopo l'incontro con Roberto Fico, si è rivolto al Pd chiedendo non tanto un compromesso quanto un accordo di governo "al rialzo": "Io chiedo uno sforzo. Non si può chiedere al M5s di rinnegare le sue battaglie storiche".

E tra i punti chiave, c'è l'intervento sull'informazione: "Fa specie vedere che Berlusconi utilizzi tv e giornale per mandare velate minacce a Salvini, qualora decidesse di sganciarsi. È arrivato il momento di metter mano a questo conflitto d'interessi e di dire che un politico non può essere proprietario di mezzi di informazione".

"Dobbiamo abbandonare il vocabolario della prima e della seconda Repubblica. E nella terza Repubblica non ci sono alleanze tra le forze politiche, che fanno un passo indietro". Se non ci sarà l'intesa, ha proseguito Di Maio, bisogna tornare alle urne, dove "il M5s ne esce rafforzato, secondo me. Oppure capitalizziamo questo 32% che non è autonomo e proviamo a vedere come andrà".

DI MAIO: "DISPONIBILI AL DIALOGO":

SALVINI E "LA TELENOVELA PD-M5S" - "Per qualche giorno andrà avanti la telenovela Di Maio-Renzi, Renzi-Di Maio, spero che non duri troppo".

Questo il commento di Matteo Salvini ai tentativi di avvicinamento tra Partito democratico e 5 Stelle, dopo il fallito accordo tra il Movimento e la Lega sul ruolo di Silvio Berlusconi.

"Spero che il presidente della Repubblica non permetta che si perda altro tempo. Io voglio cominciare a lavorare. Voglio dare un governo che rappresenti il voto degli italiani e farlo in fretta".

(Unioneonline/F-D)

 
la delegazione pd con il presidente della camera roberto fico
Fico riceve il Pd, Martina: "Se M5S chiude con la Lega, valuteremo"

 
carlo calenda dice no all accordo tra pd e 5 stelle
Il Pd si spacca sull'accordo col M5S. Calenda: "Pronto ad andarmene"

DITECI LA VOSTRA:

 
luigi di maio e maurizio martina
Accordo Pd-M5S: chi rischia di perdere più elettori?

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

30 commenti

  • user219452 27/04/2018 08:32:48

    Il PD è in possesso delle istituzioni pertanto, nonostante la clamorosissima batosta elettorale, elabora sofismi mediante i suoi ben pagati imbonitori per dimostrare di dover ancora governare. Alla faccia di chi tramite le urne gli ha democraticamente dimostrato che DOVREBBERO ANDARSENE. Non essere d'accordo con loro è antidemocratico
  • user234904 27/04/2018 06:13:59

    mai col PD, se di maio fa questa scelta i 5 stelle son finiti, mai rivogliamo rivedere renzi , e la boschi al governo, di maio fai la scelta con salvini , senza berlusconi
  • Chiara_71 27/04/2018 00:07:22

    Vergogna senza confini, il voto popolare (che ha scelto M5S e centro destra) totalmente schiacciato, deriso e sbeffeggiato! Abbiamo BOCCIATO il PD e questi rientrano al governo? Dov'è la credibilità dei pentastellati? Se M5S e centro destra non trovano accordi allora che si voti di nuovo!
  • nopagoafitto 26/04/2018 23:00:34

    Moreschini, al massimo avrebbe detto (anzi, ha scritto) “non s’ha da fare”. Manzoni si starà rivoltando nella tomba.
  • fransisceddu 26/04/2018 21:28:53

    La grande schiffezza🤮🤮🤮e poi dicevano di essere diversi?🤪🤪
  • studioroma 26/04/2018 20:56:51

    non avrei mai pensato che di maio fosse un codardo. spero con questa presentazione chiara che faccia la fine che meritano i vili. ci penseranno gli italiani ad affiancarti a renzi rovina italia, sei un disastro
  • rosalux 26/04/2018 20:51:16

    Il divario tra ricchi e poveri è aumentato ulteriormente e non possiamo permetterci il lusso di aspettare e, soprattutto, di sperperare altro denaro per nuove elezioni. Anche se non amo né i grillini e né il pd, preferirei che si mettessero d'accordo per formare un nuovo governo. Inoltre non c'è molto da scegliere e meglio loro che il pregiudicato e il leghista.
  • WGrillo 26/04/2018 20:34:45

    @nopagoafitto ...non trovi il mio commento forse perchè rispetto a te durante la giornata lavoro! Con questo dico che , ogni mossa di Di Maio è giusta, questa Legge elettorale scellerata non l'ha partorita il m5s ma i partiti PD, FI e Lega e ora il m5s sta facendo di tutto per porre rimedio e dare un Governo a questo paese ,almeno non si potrà più dire che non si è voluto sporcare le mani , che non ha voluto governare, che se n'è fregato degli italiani...!!.....Avanti tutta ..!!
  • maman-ti 26/04/2018 20:29:26

    3)--e) la notizia felice è che questo stallo porterà alla rottura definitiva tra Renzi con i suoi cortigiani e ciò che resta del PD…c’è da augurarselo, significherebbe la rinascita del PD finalmente libero dai miasmi renziani.
  • maman-ti 26/04/2018 20:27:21

    2)--c) con questo parlamento è quasi impossibile che il M5S vada al governo, Di Maio dovrebbe farsene una ragione. E ora di finirla con questa farsa, si faccia una nuova legge elettorale e si torni al voto; d) Tornare al voto porterebbe probabilmente ad un ballottaggio Lega-M5S, penso che Berlusconi ne uscirebbe demolito così come pure gli adepti renziani;