Cronaca » Provincia di Messina

Messina, avviso ai pazienti: "Lavatevi le ascelle". Polemica sul Policlinico

Martedì 21 Agosto alle 10:53 - ultimo aggiornamento alle 13:57


Il cartello

Un avviso, affisso dietro la porta dello studio ospedaliero in cui il primario del reparto di Nefrologia del Policlinico di Messina esegue le visite, ha fatto storcere il naso a molti.

Nel cartello il medico ha scritto: "Si informano certi pazienti che lavarsi prima delle visite programmate, cambiarsi la biancheria intima e pulirsi le scarpe dalla terra o altro, prima di entrare, non cancella importanti indizi utili alla diagnosi, per cui possono procedere tranquillamente a una doccia. Ricordiamo che è sempre apprezzata l'ascella lavata".

Il foglio è stato fotografato da un uomo che aveva accompagnato la madre per una visita, il quale ha inviato l'immagine a un'amica che a sua volta l'ha inoltrata alla direzione del Policlinico.

Il commissario della struttura universitaria, Michele Vullo, ha subito avviato una procedura disciplinare a carico del primario inviando una relazione sull'accaduto alla commissione disciplinare del Policlinico universitario.

Il cartello è stato subito rimosso e l'azienda - attraverso il rettore Salvatore Cuzzocrea - si è scusata con l'utenza.

(Unioneonline/s.a.)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

12 commenti

  • Peppa_Piga 22/08/2018 08:03:26

    I nuovi talebani, dai no vax ai no soap!
  • peripatos 21/08/2018 18:55:59

    Procedura disciplinare? Il mondo al rovescio!!!
  • user222047 21/08/2018 17:02:21

    Le nostre mamme ce lo dicevano sempre di cambiarci le mutande e non mettere i calzini bucati, perché "se succede qualcosa e vai in pronto soccorso"... E poi io in pronto soccorso e nei vari reparti ci sono finito per davvero, ma per lavoro. E sono riuscito anche a vedere neonati con le unghie nere e il moncone putrido. Mia madre racconta come negli anni 50 ci si lavava in una bacinella piazzata in mezzo al cortile. Oggi, con l'acqua in casa, viene a mancare la più basilare delle norme igieniche.
  • Peppa_Piga 21/08/2018 13:59:40

    HA ragione: caddozzusu! Poi il mestiere è tra i peggiori...
  • semur 21/08/2018 13:37:32

    procedura disciplinare? dovrebbero ringraziarlo. ci vorrebbe un cartello anche in certi posti pubblici, uomini che vanno in canottiera sugli autobus, alle poste, in banca, ecc.
  • Pietropaolo2 21/08/2018 13:16:59

    tutti scandalizzati quando gli si chiede solo di lavarsi. forse hanno la coda di paglia ?? a me non turberebbe affatto il cartello, e capisco perfettamente che è un modo per portare rispetto ai lavoratori della sanità. evidentemente ne vedono di muffa sotto le ascelle dei pazienti !!! ma in italia gira tutto al contrario. si ha diritto di andare con le muffe sotto l'scella alle visite, ma guai a digli di lavarsi! Ed i modi di comunicare son adeguati per l'utenza cui è rivolto il cartello.
  • iskander66 21/08/2018 13:16:05

    La salute inizia da una corretta igiene.
  • Utente_US 21/08/2018 12:56:28

    La verità..
  • franknews 21/08/2018 12:25:46

    Beh!!! Il primario, secondo me, non ha tutti i torti a ricordare ad alcuni pazienti, che d'estate una lavatina in più non guasta.
  • robivait 21/08/2018 12:14:27

    se l'avessero scritto in un altro modo sicuramente non avrebbe creato tutto questo polverone....ma il senso è giusto. A SI SCIACQUAI!!!! Mettetevi nei panni dei medici!!!!!!