Cronaca » Francia

Tolosa, auto sugli studenti: feriti. "Atto deliberato"

Venerdì 10 Novembre alle 18:23 - ultimo aggiornamento alle 19:09


Immagine simbolo

Torna la paura in Francia, dove un veicolo si è lanciato contro un gruppo di studenti davanti al liceo Saint-Exupery a Blagnac, vicino Tolosa.

Sono rimasti feriti tre studenti cinesi: due ragazze - una di 22 una di 23 anni - e un 23enne. Due di loro sarebbero in condizioni gravissime.

Il conducente dell'auto è stato fermato "senza difficoltà" dalla polizia francese.

Avrebbe affermato di essersi lanciato deliberatamente sul gruppo, ma non è schedato tra i soggetti radicalizzati o a rischio radicalizzazione.

È nato nel 1989 ed è noto alle autorità transalpine per piccoli reati legati alla droga: è di origini asiatiche e potrebbe avere - stando a quanto riporta la stampa d'Oltralpe - disturbi mentali.

Il procuratore di Tolosa Pierre Yves Coilleau ha lasciato intendere che non si indaga per terrorismo, ma si privilegia la pista del "profilo psichiatrico" del colpevole.

L'atto deliberato di uno squilibrato insomma: il 28enne era già stato condannato una decina di volte e gli era stato imposto un percorso con obbligo di cura che stava rispettando.

"Studiavo questa azione da circa un mese", avrebbe detto agli agenti che lo hanno arrestato

(Redazione Online/L)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile.

1 commenti

  • 1madino 13/11/2017 16:39:33

    Anche stavolta,alcuni giorni dopo l'attentato terroristico di Blagnac (Tolosa) veniamo a sapere che il terrorista malato ed in cura psichiatrica era un magrebino di nome Abdul o qualcosa di simile.Domanda perché occultare le origini delinquente e/o la molla che ha fatto scattare l'azione criminale? e le voci che "sentiva" ronzare nella sua testa erano i sermoni dell'imam? Meglio dare le notizie complete ed informare le popolazioni sui pericoli latenti ma sempre in agguato.