Cronaca » Alghero

L'elisoccorso non decolla, sei mesi di attesa per il volo inaugurale

Mercoledì 08 Novembre alle 13:32


L'eliambulanza

I sardi dovranno aspettare l'estate prossima per avere l'elisoccorso. Tra l'affidamento del servizio, annunciato dall'assessore Luigi Arru per la fine dell'anno, e il volo inaugurale, c'è l'ostacolo di alcuni passaggi tecnici.

Lo sa bene il neo direttore generale dell'Areus, Giorgio Lenzotti: "Il mio impegno è attivarlo entro l'estate. Dobbiamo essere veloci proprio come il sistema di emergenza-urgenza". Il comitato di valutazione tecnica analizzerà le tre offerte, presentate da Airgreen srl, la Babcock mission critical service Italia spa e la Nhv Nv, e decidere a chi affidare il servizio. Sulla gara pesa il ricorso presentato da Elitaliana Spa, anche se, fino a che non arriverà la sentenza, non dovrebbe incidere su affidamento e attivazione del servizio.

I PASSAGGI - Formazione del personale, individuazione delle risorse complessive e realizzazione delle tre basi negli aeroporti di Cagliari, Alghero e Olbia: sono questi i passaggi chiave per avere l'elisoccorso operativo. Servirà, poi, la valutazione tecnica dell'Enac per considerare pienamente operative le tre postazioni. Su questo aspetto, però, Lenzotti è ottimista: "Sono in un contesto aeroportuale, sarà più semplice metterle a norma".

I TEMPI - L'inizio dell'estate, dunque, è il limite di tempo più plausibile, anche se il direttore generale dell'Areus, dice: "Spero che l'elisoccorso possa essere una realtà anche prima. È importante che tutta la rete dell'emergenza funzioni e per questo serve un impegno ancora maggiore da parte di tutti".

IL SERVIZIO - I mezzi decolleranno dagli aeroporti di Cagliari, Alghero e Olbia. Nei primi due il servizio funzionerà per dodici ore mentre nel centro gallurese sarà attivo 24 ore su 24. Il compito fondamentale dell'elisoccorso è colmare le lacune di collegamenti, soprattutto nelle zone più periferiche, per le emergenze cosiddette tempo-dipendenti. Si tratta di patologie per le quali è necessario un intervento immediato per salvare la vita. La nuova rete ospedaliera ha modificato la geografia delle cure, polarizzando i centri di eccellenza nelle zone più popolose e lasciando nei territori ospedali più o meno attrezzati.

POLEMICA - L'annuncio dell'assessore Arru sull'affidamento del servizio entro l'anno innesca la polemica del coordinatore di Forza Italia, Ugo Cappellacci. La colpa sarebbe "propinare all'opinione pubblica annunci ai quali non seguono mai i fatti", dice Cappellacci.

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile.

1 commenti

  • minzega 08/11/2017 14:09:54

    che senso ha far funzionare un elicottero da cagliari e alghero per dodici ore? il resto del tempo? e se ci sono due emergenze?