Cronaca » Canada

Quebec, divieto di burqa in uffici pubblici, bus e treni

Mercoledì 18 Ottobre alle 19:52


Una donna con niqab

Il Quebec, la provincia più estesa del Canada, ha varato una legge che vieta alle donne di indossare il niqab o il burqa negli uffici pubblici e sui pubblici servizi.

Il niqab è il velo della tradizione islamica che copre l'intero corpo, lasciando scoperti solo gli occhi. Il burqa invece copre l'intera testa.

Sarà vietato indossarli su autobus, treni e in tutte le strutture pubbliche. Divieto che vale anche per chi vi lavora, quindi dottori, insegnanti.

Stephanie Vallée, ministro della Giustizia della provincia francofona del Canada, ha spiegato che la legge è necessaria "per ragioni di identificazione e di sicurezza". "È una legge - ha dichiarato - per la convivenza e la neutralità dello Stato".

(Redazione Online/L)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile.

10 commenti

  • ziaCAGLIARI 16/11/2017 12:47:25

    Caro WALUSS01; sei proprio convinto di aver capito tutto? Forse non hai considerato che su questa terra siamo tutti PERSONE, ed è da sciocchi dividerci in italiani o stranieri. Nel 1970 a SINNAI ho visto parecchie sarde, anziane, andare in giro con tanto di fazzoletto in testa, che lasciavano scoperta solo la parte frontale del volto. Le usanze dei popoli ora cozzano contro la sicurezza fatta dalle telecamere; ma non saranno le telecamere ad impedire la guerra cittadina che ora imperversa. zia
  • ziaCAGLIARI 15/11/2017 14:13:39

    Caro QUEBEC, non potreste anche emanare il divieto di portare il BIKINI in spiaggia? Anche l'occhio vuole la sua parte! zia
  • waluss01 19/10/2017 13:14:14

    Caro Mariano47. Fatti un giro in internet anche su qualche sito estero, ad esempio austriaco dove ci sono cifre e spiegazioni sull' invasione che l' Italia ha subito negli ultimi dieci anni. Ti accorgerai purtroppo che oramai siamo stati "conquistati" senza la forza. Abbiamo un' esercito di extracomunitari in casa che a poco poco acquisiranno sempre più diritti e forza. Saranno la maggioranza tra qualche decennio perchè noi italiani non facciamo più figli. Benvenuto nel club di chi ha capito.
  • waluss01 19/10/2017 13:09:51

    Sacrosanto
  • Shaggy66 19/10/2017 12:40:30

    Semplice e diretta, senza tanti fronzoli. Nessun cenno alla dignità delle donne o al rispetto della persona, argomenti peraltro attaccabili da chi si affanna a dire che sono le donne islamiche che lo vogliono come forma di rispetto per loro stesse. Sicurezza, convivenza e neutralità dello Stato. Bravi.
  • MARIANO47 19/10/2017 12:29:55

    in strada fanno spaventare i bambini queste donne sottomesse, se non si adattano alla vita europea che vadano via, non piace lo stile di vita nostra che vadano via, nessuno li fermera, anzi li ringrazieremmo
  • LOPRIORE 19/10/2017 10:02:21

    Il divieto dovrebbe essere esteso anche in strada. Non si può concepire che in una società occidentale qualcuno possa andare in giro con il volto tutto coperto. Non lo dobbiamo assolutamente permettere.
  • Fisieddu 19/10/2017 05:26:52

    E per ripicca, gli islamici vietano agli extra islamici, di vestire all'europea nei loro paesi: niente minigonne, ne maniche corte, tutti vestiti con costumi carnevaleschi.
  • MARIANO47 18/10/2017 21:28:26

    l italia quando aplica queste leggi? vogliamo essere padroni a casa nostra?
  • gioiello 18/10/2017 20:53:13

    Giustamente