Cronaca » Provincia di Agrigento

"Dammi il sussidio o ti ammazzo", minacce a un dipendente comunale dell'Agrigentino

Domenica 24 Settembre alle 10:56


Un'auto dei carabinieri

"Dammi i soldi o ti ammazzo".

Il 43enne Marcello Bonelli è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di aver minacciato di morte il responsabile dell'ufficio Servizi sociali del Comune di Licata, nell'Agrigentino.

Il dipendente pubblico infatti non voleva concedere un aiuto economico al cittadino che aveva fatto richiesta di un sussidio ma senza avere i requisiti.

L'uomo dovrà rispondere del reato di tentata estorsione, aggravato dalla circostanza di essere stato commesso nei confronti di un dipendente comunale in servizio.

Le indagini sono scattate dopo la denuncia dell'impiegato.

Gli inquirenti sono riusciti a ricostruire la vicenda grazie ad alcune testimonianze: Bonelli aveva prima avvicinato la sua vittima chiedendole insistentemente l'elargizione di un aiuto economico.

Poi, davanti al rifiuto dell'uomo, era passato alle minacce. "Mi devi dare i soldi altrimenti ti ammazzo. Mi sono fatto dieci anni di carcere, se ti ammazzo me ne devo fare altri tre, tanto io non ho nulla da perdere", aveva affermato.

Ora il 43enne è detenuto nel carcere di Agrigento.

(Redazione Online/F)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook