Cronaca » Polonia

È morto Reinhold Hanning, ex guardia di Auschwitz: "Ha contribuito alla morte di 170mila persone"

Giovedì 01 Giugno alle 18:24 - ultimo aggiornamento alle 19:07


Reinhold Hanning

Reinhold Hanning, ex guardia del campo di concentramento Auschwitz, è morto all'età di 95 anni.

Hanning si era arruolato volontariamente nelle SS di Adolf Hitler a 18 anni.

A giugno dello scorso anno, il tribunale di Detmold lo ha dichiarato colpevole per aver contribuito all'omicidio di 170mila persone (tra il 1943 e il 1944) ad Auschwitz, in Polonia.

Era stato condannato a cinque anni di prigione, che non ha mai scontato, perché tramite il suo legale ha fatto ricorso in appello.

Per questo motivo, il Centro internazionale Wiesenthal di Gerusalemme chiede un'accelerazione sui casi dei criminali di guerra.

"Il fatto che nessuno delle tre guardie e operatori del campo di sterminio, condannati negli anni passati dai tribunali tedeschi, abbiano scontato le loro pene - dichiara Efraim Zuroff, capo del gruppo - indebolisce l'impatto di tali sentenze. Chiediamo alle autorità giudiziarie tedesche di trovare un modo per velocizzare questi casi".

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook