Cronaca » Provincia di Roma

Divorzio, rivoluzione per gli alimenti: non conta più il tenore di vita

Mercoledì 10 Maggio 2017 alle 16:51 - ultimo aggiornamento Giovedì 11 Maggio 2017 alle 11:26


Immagine simbolo

Con la sentenza 11504/17, la prima sezione civile della Cassazione ha disposto nuovi parametri per stabilire l'entità dell'assegno di mantenimento in caso di divorzio.

Da oggi a contare sarà solo il criterio di autosufficienza o indipendenza economica e non più quello del tenore di vita goduto dall'ex coniuge durante il matrimonio.

Con il divorzio, scrivono i giudici, "il rapporto matrimoniale si estingue non solo sul piano personale ma anche economico-patrimoniale, sicché ogni riferimento a tale rapporto finisce illegittimamente con il ripristinarlo, sia pure limitatamente alla dimensione economica del tenore di vita matrimoniale, in una indebita prospettiva di ultrattività del vincolo matrimoniale".

IL NUOVO PARAMETRO - I giudici hanno individuato quello del "raggiungimento dell’indipendenza economica" di chi ha richiesto l’assegno divorzile: "Se è accertato che è economicamente indipendente o effettivamente in grado di esserlo, non deve essergli riconosciuto tale diritto", si legge nella sentenza.

I principali indicatori che la Cassazione ha identificato per valutare l’indipendenza economica sono il possesso di redditi e di patrimonio mobiliare e immobiliare, le "capacità e possibilità effettive" di lavoro e "la stabile disponibilità" di una casa.

La sentenza "ha rivoluzionato il diritto di famiglia in tema di riconoscimento dell’assegno divorzile e dei criteri per la sua quantificazione", ha affermato Gian Ettore Gassani, presidente dell’associazione degli Avvocati Matrimonialisti Italiani.

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

12 commenti

  • rosalux 11/05/2017 19:26:50

    @Sorigumaccud, paragonare un contratto matrimoniale a un qualsiasi contratto commerciale (assicurazione/telefono/affitto) è di una delicatezza unica. Se non è divorziato o solo ed ha accanto una fidanzata/moglie/compagna dovrebbe farle leggere il suo commento. Anche se sono certa che le sue parole la farebbero felice, dopo la lettura le consiglierei di starle a debita distanza. Le reazioni femminili sono a volte imprevedibili...
  • be 11/05/2017 11:35:42

    adesso tocca ai figli che vivono a spalle del padre senza fare niente per trovare un lavoro
  • user226853 11/05/2017 08:12:38

    Finalmente si mette mano ad una situazione scandalosa. Il "Divorzio all'italiana", sembra avere le ore contate! Era ora!
  • Paolo966 10/05/2017 22:22:10

    Si spera che il nuovo indirizzo costituisca un argine all'opportunismo di tante donne senza scrupoli e al fenomeno di tanti uomini e padri buttati fuori di casa e ridotti nella miseria più nera e nella disperazione, spesso grazie anche alla condotta compiacente di giudici (anche questi di sesso femminile) tutt'altro che equilibrati e imparziali .
  • pulcino43 10/05/2017 21:22:41

    tanti uomini sono finiti nella strada , per essere stati rovinati delle loro donne . Troppe donne , pure avendo un altro uomo sono state mantenute a spese del marito finito in povertà . Bravi chi a modificato la legge ingiusta .
  • papili 10/05/2017 21:13:02

    fine dei matrimoni d'interesse! ma la sentenza non avrà effetto retroattivo perchè l'Italia è il Paese dei diritti acquisiti!!!!!
  • strullo 10/05/2017 20:37:10

    se la causa non fosse stata dell'ex ministro grilli (governo monti) ma dell'imbianchino che mi ha pitturato il bagno, a quest'ora piddincu avrebbe qualche soldo in più e non andrebbe in giro con le scarpe bucate.
  • Sorigumaccu 10/05/2017 20:21:51

    il divorzio è la rescissione di un contratto, quindi non ci deve essere nessun mantenimento! Ma vi immaginate se dopo aver rescesso il contratto di assicurazione/telefono/affitto doveste comunque pagare qualcosina mensilmente ad aeternum??
  • devocka 10/05/2017 19:40:34

    Da oggi fare la moglie a tempo pieno del calciatore non conviene più.
  • Mauriotto 10/05/2017 19:14:36

    conosco una donna divorziata che rifiuta categoricamente ogni tipo di impiego e occupazione perchè diversamente perderebbe l'assegno di mantenimento dall'ex marito (libero professionista con reddito medio-alto) PS. i figli sono trentenni e autonomi