FOTOGALLERY - CRONACA ITALIA

#AccaddeOggi: il 19 marzo 1994 viene assassinato don Giuseppe Diana, parroco anticamorra

Nel Casertano una nuova sfida del crimine organizzato contro lo Stato
accaddeoggi 19 marzo 1994 viene assassinato don giuseppe diana (da l unione sarda)
#AccaddeOggi: 19 marzo 1994 viene assassinato don Giuseppe Diana (da L'Unione Sarda)
nella foto (ansa) don giuseppe diana stato ucciso in chiesa
Nella foto (Ansa) don Giuseppe Diana: è stato ucciso in chiesa
da tempo era impegnato nella lotta contro la criminalit organizzata (ansa)
Da tempo era impegnato nella lotta contro la criminalità organizzata (Ansa)
la madre di don giuseppe diana (ansa)
La madre di Don Giuseppe Diana (Ansa)
il parroco aveva soltanto 36 anni (ansa)
Il parroco aveva soltanto 36 anni (Ansa)
il delitto a casal di principe nel casertano (da l unione sarda)
Il delitto a Casal di Principe, nel Casertano (da L'Unione Sarda)
il francobollo di poste italiane dedicato a don diana
Il francobollo di Poste italiane dedicato a don Diana
di

Don Giuseppe Diana, il parroco di Casal di Principe (nel Casertano) che da sempre è stato impegnato nella lotta contro la criminalità, è stato ucciso.
È il 19 marzo 1994. La camorra ha rinnovato la sua sfida contro lo Stato e l'ha fatto assassinare in chiesa poco prima della messa. Il sacerdote, soltanto 36 anni, è caduto sotto i colpi dei sicari nella sacrestia mentre si preparava a indossare i paramenti sacri.
Come molti altri religiosi, don Giuseppe Diana si batteva da tempo per riportare la fede in un paese feudo del clan dei Casalesi.
Dalla sua morte, sono trascorsi 25 anni, sono tante le manifestazioni e gli incontri che si sono tenuti e ancora si tengono, per ricordare il sacerdote e la lotta che gli è costata la vita.
In occasione dei 25 anni dalla sua morte, Poste Italiane ha comunicato che il ministero dello Sviluppo Economico ha emesso un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica "il Senso civico" dedicato al sacerdote.
Il francobollo - stampato dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato - raffigura sullo sfondo un gruppo di scouts, in primo piano a sinistra, un ritratto di don Giuseppe Diana affiancato, a destra, dalla scritta "Per amore del mio popolo" che rappresenta il suo scritto più noto, una lettera manifesto dell'impegno contro il sistema criminale.
(Unioneonline/s.a.)
Marzo 2019
Febbraio 2019
Gennaio2019
Dicembre2018
Novembre 2018
Ottobre2018
Settembre 2018
Agosto 2018
Luglio 2018
Giugno 2018
Maggio 2018
Aprile2018
Marzo 2018
Febbraio2018
Gennaio2018

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...