L’evento.

«Eh sì, c’ho tanto da parla’» Enrico Brignano, che ridere! 

Grande successo per una comicità sana, elegante e mai volgare 

Sono tutti qui, per lui, giovani, anziani e bambini sono arrivati a Cagliari da ogni parte dell’Isola per sommergere di applausi questo artista così straordinario. E Enrico Brignano 56 anni, non si sottrae, diverte, ammicca, scherza con il pubblico, «signora lei é in ritardo, dov’era?», e conquista con questo spettacolo “Ma … diamoci del tu”, organizzato e prodotto da Vivo Concerti che è già una dichiarazione di affetto. Perché il “tu” è meglio di un “lei” così formale, è come un dialogo ravvicinato, senza barriere, senza reverenze. D’altronde Brignano l’aveva detto, «Quando parlo alla gente, io voglio darle del tu, mi voglio prendere una certa confidenza per raccontare in modo intimo le insidie del mondo, dalla tecnologia, utile ma infìda, alle varie crisi economiche, ecologiche e sanitarie. Avrei pure un paio di notazioni da fare sull’amore e sul sesso, sui rapporti personali e sociali, su certe stranezze di questi tempi. Ebbene sì, c’ho tanto da parla’».

E infatti il comico sul palco parla, eccome. Di tutto. Dalla guerra, «che a quanto pare ha fatto aumentare tutto luce, gas e pure il basilico. Io credevo fosse dell'orto di zio sto basilico invece guarda un po’ viene dall' Ucraina». E poi la politica: «Sta passando l'elicottero, vedete. Ci sono Salvini e la Meloni. Guida Di Maio adesso lanciano redditi di cittadinanza». E ride questo pubblico che riempie lo spazio dell’Arena Nazzari, ride di gusto alle battute dello showman. Come non succedeva da anni.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Questo contenuto è riservato agli utenti abbonati

Per continuare a leggere abbonati o effettua l'accesso se sei già abbonato.

Accedi agli articoli premium

Sfoglia il quotidiano da tutti i dispositivi

Sei già abbonato?
Sottoscrivi
Sottoscrivi

COMMENTI