SPORT - SPORT DI SQUADRA

pallamano

Quattro giocatrici dell'Hac Nuoro in Romania con la nazionale italiana U17

Valentina Davoli, Martina Sitzia, Luisella Podda e Claudia Demurtas
da sinistra davoli podda demurtas e sitzia (foto l unione sarda chessa)
Da sinistra: Davoli, Podda, Demurtas e Sitzia (foto L'Unione Sarda - Chessa)

La primavera della nazionale femminile U17 di pallamano si apre con la trasferta in Romania e tra le sedici convocate da Ljiljana Ivaci spiccano quattro atlete dell'Hac Nuoro.

Oltre alla centrale Valentina Davoli, che ha fatto da apripista alle nuoresi ed è ormai una veterana, al portiere Martina Sitzia e all'ala destra Luisella Podda, in azzurro da oltre un anno, alla lista si è aggiunta Claudia Demurtas, brillante terzino sinistro.

Le quattro barbaricine, assieme alle altre dodici azzurrine, sono in raduno a Roma da lunedì, ma oggi si sposteranno a Ramnicu Valcea, sede del prestigioso torneo Carpati, in programma da domani a domenica 24 marzo.

Oltre all'Italia e alla Romania U17, scenderanno in campo anche le pari età di Norvegia e Repubblica Ceca. "Un quarto della nazionale italiana è composta da ragazze sarde, di Nuoro. Questo è motivo di grande orgoglio per noi e dovrebbe esserlo per tutta la pallamano sarda. È un risultato che dimostra la bontà del nostro progetto, stiamo raccogliendo i frutti dopo anni di duro lavoro", ha sottolineato il direttore sportivo dell'Hac Nuoro, Roberto Deiana.

"Tre anni fa ho deciso di affrontare il campionato di A1 senza straniere, puntando tutto sulla mia U16. Gli addetti ai lavori hanno pensato che fosse una pazzia, ma noi l'abbiamo fatto per crescere, non per vincere. Abbiamo perso di venti, di venticinque, ma la lezione ci è servita".

Chiuso il campionato 2016/2017 con la retrocessione in A2, l'Hac Nuoro ha continuato a seguire la stessa linea nella serie cadetta. "Non abbiamo mai detto di puntare alla promozione, la nostra idea era sempre quella di fare esperienza ed essere più competitivi in vista delle finali nazionali dei campionati giovanili. Adesso ci ritroviamo in testa, con una serie di ottimi risultati in tasca e vittorie pesanti anche su campi difficili come quello del Cassano Magnago. Ora non ci resta che giocare l'ultima parte della stagione e vedere come andrà, siamo fieri di ciò che stiamo facendo", ha concluso il direttore sportivo nuorese.

"Sono molto contenta che anche Claudia Demurtas sia stata convocata in nazionale. Aveva avuto qualche altra occasione, in passato, e stavolta può cercare di inserirsi stabilmente nel gruppo e dimostrare di poter dare un contributo notevole", ha spiegato Valentina Davoli, azzurrina dell'Hac Nuoro. "La chiamata in nazionale è uno stimolo incredibile, spinge a far bene in azzurro e nel proprio club. Noi siamo riuscite ad arrivarci in quattro, e non è poco, se dovessero raggiungerci anche altre compagne saremmo davvero felici".

GLI IMPEGNI DELLA NAZIONALE ITALIANA - Le azzurre debutteranno domani alle 13 con la Norvegia (alle 15 Romania-Repubblica Ceca), sabato alle 15 affronteranno le padrone di casa (alle 13 Repubblica Ceca-Norvegia) e domenica alle 10 chiuderanno misurandosi con la Repubblica Ceca (alle 12 Romania-Norvegia). La sfida con le ceche potrebbe essere un antipasto di un eventuale match della fase finale degli Ehf Championship, a cui prenderanno parte dieci nazioni e si giocheranno proprio in Italia tra il 2 e il 12 agosto prossimi. Le italiane, inserite nel girone B con Polonia, Bielorussia,Azerbaijan e Myr Macedonia, potrebbero incontrare la Repubblica Ceca solo nella seconda parte del torneo internazionale. Norvegia e Romania, già nell'Olimpo della pallamano, saranno invece impegnate nei match di Euro 2019 U17.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...