SPORT - SPORT DI SQUADRA

Pallamano

A2 maschile, sassaresi strepitose. Raimond ai playoff, Verdeazzurro quasi salva

La capolista ha battuto il Secchia Rubiera 32 a 25
la verdeazzurro sassari in campo contro il modena (foto vanna chessa)
La Verdeazzurro Sassari in campo contro il Modena (foto Vanna Chessa)

Soddisfazione per le sassaresi dell'A2 maschile di pallamano, che nel fine settimana hanno compiuto un notevole passo in avanti verso i propri obiettivi stagionali.

La capolista Raimond, grazie al 32-25 inferto al Secchia Rubiera, ha ottenuto il pass per i playoff promozione con quattro giornate d'anticipo e adesso deve preoccuparsi esclusivamente di consolidare il primato per avere un tabellone più favorevole quando scatterà la fase due del torneo.

"Abbiamo giocato bene e siamo stati attenti e ordinati al cospetto di una squadra insidiosa, che pur essendo più determinata in casa, era venuta a Sassari con l'idea di fare il colpaccio", ha spiegato il coach Luigi Passino.

"Tutti i miei giocatori hanno dato il massimo, Manca è stato strepitoso nonché il miglior realizzatore di giornata, Bertolez ha fatto un ottimo lavoro. Inoltre ho diverse rotazioni interessanti che mi permettono di tenere il ritmo sempre alto. In avvio abbiamo centrato tre pali che ci hanno impedito di allungare subito il passo, poi ci siamo riusciti e nella ripresa, quando loro hanno tentato la carta di cambiare l'assetto della propria difesa, siamo riusciti a trafiggerli persino con più facilità".

Con l'accesso ai playoff in tasca e due punti di vantaggio sulle inseguitrici, Nonantola e Parma, anche la trasferta in casa di quest'ultimo sarà vissuta con uno spirito diverso. "Un test match, un antipasto dei playoff", ha concluso coach Passino.

VERDEAZZURRO - Sul parquet del PalaSantoru anche la Verdeazurro ha saputo mettere a referto un risultato estremamente importante.

La convincente vittoria per 36-31 sul Modena, ultimo a quota nove, ha permesso ai combattivi, decisi e risoluti ragazzi di Patrizia Canu e Patrizia Cossu di mantenere la decima posizione con un cospicuo bottino, ben quattordici punti, cinque in più degli emiliani, che stazionano in zona retrocessione.

Velocità, attenzione e qualità hanno garantito ai turritani la possibilità di chiudere il primo tempo avanti di cinque (16-11) e di incrementare il vantaggio nella ripresa, anche quando Florin Pavel è dovuto uscire, a venti minuti dalla sirena, dopo aver rimediato un colpo al volto e la frattura scomposta del setto nasale.

Operato subito, non si conoscono ancora i tempi di recupero. Brillanti le prove di Munda, Bianco, Venerdini, onnipresenti e decisivi contro i modenesi.

Applausi anche per il giovane portiere delle giovanili Casu, schierato tra i pali negli ultimi minuti e autore di alcune ottime parate.

"Una partita meravigliosa, siamo stati bravissimi, sapevamo quanto fosse importante vincere e lo abbiamo fatto. Nonostante le difficoltà e gli infortuni, stiamo riuscendo a guadagnarci la permanenza nella categoria", ha sottolineato la coach della Verdeazzurro, Patrizia Canu.

"Abbiamo fatto un ottimo lavoro. Adesso dobbiamo completare l'opera. Un pensiero per Florin: gli siamo vicini e lo aspettiamo a braccia aperte il prima possibile".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...